Arte e cultura della Marsica

Ermanno Toccotelli è nato ad Avezzano nel 1927, e morto nel 1983. Diplomato al Liceo Artistico di Roma, nel 1949 fonda insieme ad altri colleghi marsicani il GAM (Gruppo Artisti Marsicani), di cui viene eletto presidente, carica che ricopre per un decennio.

Nel 1951 alla II edizione della Mostra per la Settimana Marsicana ottiene il primo premio con l’opera Il Monello. Vincerà l’anno seguente il primo premio con l’opera La Favola. Nel frattempo inizia una vasta attività espositiva, che lo vede presente ad importanti rassegne: Mostra dei pittori abruzzesi al Palazzo delle Esposizioni di Roma, Mostra di Arte Sacra a Celano, Mostra di Arte Sacra all’Aquila, Premi Alatri, Valle Roveto, Teramo, Avezzano (diverse edizioni). Nel 1969 esegue un ciclo di affreschi al Santuario della Madonna di Pietraquaria ed in seguito un grande dipinto celebrativo alla ”Brigata Maiella”.

La sua avventura artistica, iniziata nel segno della tradizione (egli stesso in una testimonianza parla poi di un periodo metafisico e surreale), avrà una svolta decisiva in occasione della nota edizione del Premio Avezzano che va sotto il nome di ”Strutture di Visione”, da lui contestata con l’adesione ad una mostra ”beffa”, ma in seguito ritenuta determinante per una sprovincializzazione: frutto di quell’incontro il ciclo di Documenti oggetto.

avezzano t2

t4

SCULTURA E PITTURA NELLA MARSICA DI IERI E DI OGGI (Ermanno Toccotelli)
SCULTURA E PITTURA NELLA MARSICA DI IERI E DI OGGI (Ermanno Toccotelli)

avezzano t4

t5