Scarsità di acqua nella Marsica, ecco alcuni consigli per evitare sprechi



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Marsica – Come ogni estate, in diverse aree del territorio marsicano si ripropone la problematica relativa alla scarsità o alla mancanza di acqua. Il CAM, in diversi momenti, si vede costretto a ridurre le forniture o ad applicare regimi di turnazione con tutti i disagi che tali situazioni possono comportare. L’acqua potabile è un bene essenziale che, nel nostro piccolo, da comuni fruitori, dovremmo imparare e gestire e a utilizzare con maggiore attenzione e intelligenza. Di seguito vogliamo offrire alcuni semplici consigli utili per gestire le risorse idriche a nostra disposizione in maniera più oculata, soprattutto evitando sprechi e, nel contempo, risparmiando anche a livello economico.

Tra i piccoli gesti che possiamo fare per non sperperare inutilmente l’acqua dei nostri rubinetti, ci sarebbe la semplice abitudine di evitare di lasciar scorrere l’acqua mentre ci si lava i denti o ci si rade la barba. Sarebbe sempre meglio fare una doccia veloce ed evitare di riempire la vasca per il bagno. Meglio controllare che non ci siano perdite: se un rubinetto goccia ininterrottamente provoca uno spreco. Inoltre sarebbe opportuno avviare lavaggi in lavatrici e lavastoviglie solo quando sono piene. Si potrebbe scegliere di installare rubinetti areati che consentono di dimezzare i consumi mantenendo la stessa pressione.

Ovviamente è vietato innaffiare orti e giardini con acqua potabile. È meglio dare acqua alle piante presenti in casa o in balcone nelle ore serali, quando è più fresco. Anzi chi può raccogliere l’acqua piovana o l’acqua utilizzata per lavare frutta e verdura o l’acqua degli acquari per innaffiare compie un atto estremamente intelligente. Se fosse possibile, preferire elettrodomestici di classe energetica A+. Quando si parte per periodi di tempo più lunghi è consigliabile la chiusura del rubinetto centrale. Visto che in estate fa più caldo, meglio lasciare scongelare gli alimenti normalmente piuttosto che sprecando acqua. Non è necessario lavare frutta e verdura sotto l’acqua corrente, si risparmia se lo si fa in una semplice bacinella.