martedì, 13 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Scandalo di Celano, Unione Popolare: “immobilismo della maggioranza è un silenzio assenso?”

Celano – Riceviamo e pubblichiamo il testo scritto da Anna Massaro contenuto in “Celano Democratica” di domenica 14 marzo 2021:

Sono trascorse circa tre settimane dalla notizia dello scandalo celanese che ha visto coinvolte nelle indagini della Magistratura esponenti politici e non, di cui alcuni in carica nell’attuale amministrazione come il vice sindaco e il sindaco di Celano ed altri nelle precedenti; indagini in corso che hanno portato al commissariamento della Giunta.

Sono accuse tutte da dimostrare e che non meritano alcun giudizio da parte di chi non è chiamato a valutare i fatti, ma questo non deresponsabilizza tutte le persone che ad oggi compongono il Consiglio comunale perché il sistema particolaristico e clientelare che è emerso non può non essere tema di discussione e valutazione politica sia da parte della maggioranza che della minoranza.

La politica si occupa, o meglio dovrebbe occuparsi, della vita pubblica che interessa ogni cittadino e se questo non avviene bisognerebbe avere il coraggio di dissentire anche quando si è dalla stessa parte politica e amministrativa di chi compie tali azioni, o peggio, sa che accadono certe cose e fa finta di nulla.

Prendere le distanze da un sistema che disattende la trasparenza, la legalità e la non equità, sia negli appalti pubblici che nell’assunzione di personale tramite concorsi pubblici, non può meritare alcuna condivisione.

Pochi giorni fa si è dimessa dalla carica di consigliera la delegata alle funzioni comunali in materia di Sport, dichiarando sui giornali di adempiere ad un atto dovuto per la propria “integrità morale”. Su questo da parte di chi scrive il gesto è apprezzabile, soprattutto se è stato fatto per dissociarsi da un modo di gestire la cosa pubblica assolutamente criticabile.

Sarebbe curioso però sapere il motivo per il quale al momento si assiste all’immobilismo degli altri esponenti della maggioranza, che né avanzano né indietreggiano, rimanendo in una apparente posizione di neutralità, atteggiamento poco tollerabile per una cittadinanza che ha bisogno di rappresentanti che sappiano render conto del proprio operato, e laddove emerga che siano vicini o dentro ad un sistema ingiusto sappiano prendere le dovute distanze.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO