Scambio di materiale pedopornografico online, indagato un professionista di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Si è appena conclusa un’operazione condotta dalla Polizia Postale, supportata dal Commissariato di Avezzano, che ha permesso di individuare una persona che deteneva materiale pedopornografico. Secondo quanto viene riportato dall’edizione odierna de “Il Messaggero”, le indagini, coordinate dal PM Roberta D’Avolio della Procura Distrettuale Antimafia dell’Aquila, sono iniziate già da tempo e coinvongono un professionista di Avezzano che risulta indagato.

Sarebbero diverse le persone coinvolte, anche fuori dal territorio marsicano, nella detenzione e nello scambio di presunti contenuti pedopornografici attraverso il web.

Sono stati individuati specifici canali online che venivano usati per l’interscambio del materiale e, da qui, si è lavorato per individuare gli utenti coinvolti. Il professionista avezzanese sarebbe stato individuato secondo questa dinamica.

Dalla perquisizione che ne è scaturita, sono stati sequestrati dalla Polizia Postale i dispositivi informatici del professionista.