val-fondillo-1
   La Necropoli di Val Fondillo
La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi alla ricerca...
Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
Pescina – Tra le fotografie che ci permettono di conservare la memoria di quanto avvenne nella Marsica a seguito della violenta scossa di terremoto del 13 Gennaio 1915 c’è anche quella che...
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Collarmele – Con l’arrivo del parere favorevole della Sovrintendenza, possiamo ufficializzare la partenza, a stretto giro, di alcuni frammenti delle maioliche della Chiesa di Madonna delle...
Castello baronale dei Colonna
Il sistema fiscale delle imposte nella Marsica vicereale dopo la peste del 1656
Lo studioso Ugo Speranza pubblicò alcuni rogiti del notaio Domenico Bucci (1658)  nei quali possiamo riscontrare la numerazione dei «fuochi» delle università di Avezzano, Collelongo, Trasacco, Luco...
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Marsica – Sullo storico Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria, Annate CXII-CXIII (2021-2022), pubblicato a L’Aquila, alle pagine 269 e 270 il prof. Alessio Rotellini descrive...
fulv
Aspetti della giurisdizione delegata nella Marsica durante il viceregno spagnolo e austriaco
Non è facile svolgere un’analisi sistematica e comparata che possa aiutarci ad arricchire e precisare il giudizio, a volte ancora troppo generico, sul dominio dei Colonna nel territorio marsicano durante...
Grotta di Sant'Agata
La grotta di Sant'Agata
Una grossa cavità naturale posta sul versante acclive della Serra di Celano grotta di Sant’Agata Sopra la parte sommitale della rocca della Turris Caelani, sotto una grande sporgenza rocciosa...
bcvff
Luigi Colantoni (1843-1925), canonico, vicario capitolare e ispettore ai monumenti
Questo articolo su Luigi Colantoni segue quello interessante dell’amico Fiorenzo Amiconi apparso su Terre Marsicane lo scorso 24 dicembre 2019 e vuole essere una integrazione ed un completamento di quanto...
Cerca
Close this search box.

Santilli: “Il ‘No’ alla chiusura della RSA di Celano non deve giungere solo dalla politica locale celanese”

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Carlo Alberto Petrucci
Carlo Alberto Petrucci
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cesidio Iacovetta
Cesidio Iacovetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Beatrice Stornelli
Beatrice Stornelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cristina Fiocchetta
Cristina Fiocchetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio

Celano – “La politica solo celanese, ha fatto fino in fondo e continuerà a farlo, il proprio dovere. Stiamo assistendo ad uno scaricabarile inutile, controproducente e dannoso per i cittadini che, in ultima istanza, sono quelli più penalizzati dal depauperamento in atto nel nostro territorio, nel più completo silenzio delle istituzioni regionali ed ex parlamentari, impegnate e distratte invece nella campagna elettorale, rivendicando alcuni addirittura solo la originarieta’ marsicana e celanese, ma evidentemente non nelle sue tante problematiche reali, come quello del servizio socio-sanitario della RSA celanese”.

Così il Sindaco di Celano Settimio Santilli, che non ci sta al trasferimento della Rsa di Celano in quel di Fontecchio. Proprio non gli va giù, né tantomeno i richiami al solo intervento della politica locale che in realtà può ben poco, visto che il servizio socio-sanitario viene gestito direttamente da ASL e Regione.

“Mi viene da pensare – continua il Sindaco – che chi oggi reclama la partecipazione solo della politica locale in merito alla vicenda della Rsa di Celano è stato poco attento allo svolgimento dei fatti ed alle iniziative che sono state intraprese fin dal momento in cui sono venuto a conoscenza, attraverso i pazienti e articoli di stampa, del piano di trasferimento della struttura sanitaria. Nelle ore immediatamente successive, come Sindaco ho convocato un incontro con i dirigenti della Rsa, Dott. Carlo Ramponi e Dott. Gianni Iacutone, per essere informato dettagliatamente del contenuto e delle determinazioni del piano stesso. Dopo che l’incontro ha visto una chiusura totale da parte degli stessi dirigenti a rivedere le proprie posizioni, ho ritenuto necessario inviare una lettera all’Assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci, al Responsabile del servizio socio-sanitario Germano De Sanctis, al direttore della Asl Rinaldo Tordera ed al Prefetto dell’Aquila per richiedere un incontro urgente al fine di salvaguardare la struttura celanese, il servizio per i pazienti e il personale ospedaliero operante.”

“A questo punto – afferma ancora Santilli – sono io che voglio chiedere come mai, visto il trend dell’invecchiamento della popolazione abruzzese, da una parte vengono annunciati in pompa magna 525 nuovi posti letto nelle strutture socio assistenziali abruzzesi relativamente alla rete per la non autosufficienza, alla disabilità, alla riabilitazione ed alle dipendenze patologiche con 60 nuovi posti letto destinati alla residenza assistita di Montereale, e dall’altra viene ulteriormente penalizzata una porzione di territorio interno, tenendo conto che nella Rsa di Celano sono ospitati pazienti e vi prestano servizio lavoratori anche non residenti a Celano? Mi sembra, invece, di assistere ad un chiaro disegno politico di ridimensionamento che favorisce alcune zone a discapito di altre. Non era possibile, al fine di garantire la continuità e la fruibilità del servizio riconvertire la struttura celanese in hospice e in assistenza extraospedaliera come chiesto dalla stessa dirigenza della RSA? Perchè lo stesso De Sancitis che ha autorizzato il trasferimento della RSA da Celano a Fontecchio per mancanza di richieste, ora fa un nuovo piano per distribuire questi 525 nuovi posti letto? E’ evidente allora che le richieste ci sono e c’erano e potevano essere benissimo distribuite alla struttura celanese, così come sta per avvenire per quella di Fontecchio e Montereale”

“Da Sindaco, insieme alla mia Amministrazione comunale, stiamo facendo la nostra parte, a fianco dei cittadini, dipendenti e degli stessi pazienti della struttura celanese che già soffrono di particolari patologie e disagi, ai quali non sarebbe il caso aggiungere anche quelli di natura logistica ed economica a causa del lungo viaggio di trasferimento a Fontecchio. Sono sempre più convinto – conclude il Sindaco – nel ribadire il mio NO al trasferimento ed al mantenimento del servizio a Celano, e farò quanto di tutto in mio potere legale per farlo. Mi auguro al contempo di non essere il solo, insieme alle sigle sindacali, a fare queste rivendicazioni”.

Non mi limito solo a dire NO alla chiusura della RSA, ma a dare la più completa disponibilità anche economica, sia per tenerla aperta, sia per creare un’alternativa sempre locale di servizio per i pazienti ed ecco perché ho chiesto un tavolo aperto con Regione ed ASL e chiederò a questo punto alla stessa direzione della clinica Immacolata, quale riconversione eventualmente adotteranno per gli attuali locali ospitanti la RSA, perché i posti letto del comune di Celano non sono un mercificio a disposizione del cinismo politico.”

PROMO BOX

FB_IMG_1713812707686
996b437f-e34f-485a-a588-faf63f350fce
Il 25 Aprile, Festa della Liberazione, ingresso gratuito al Museo Nazionale d’Abruzzo a L’Aquila
Bonus trasporti: TUA
Adeguamento energetico e per accesso ai disabili presso lo Stadio dei Marsi: il Comune di Avezzano si prepara a far partire i lavori
Vittorio Sgarbi a Capistrello per presentare "Il leone di Ladispoli" di Davia Bondanza con un'intervista al dott. Raffaele Bisegna che sedò l'animale
Ha appena compiuto 111 anni l'abruzzese suor Serafina La Morgia, la religiosa più longeva d'Europa
street
Molto apprezzata la "Giornata del microchip" a Cerchio: messi in regola ben 40 cani
Dal 24 Aprile il mercato settimanale di piazza Risorgimento ad Avezzano sarà temporaneamente spostato
max-gazze-ultimo-album
FB_IMG_1713791924083
Dopo 45 anni le "réunion" dei ragazzi del V°A, anno scolastico '78/'79, del Liceo Scientifico di Avezzano
aq1
Civitella Roveto piange la scomparsa, a soli 49 anni, di Fabrizio Pampana
DSC_0015_6_74125453
Scuole senza palestra: aperto il bando per allestire spazi non convenzionali per far svolgere attività motoria agli studenti
Capistrello
Ph
FB_IMG_1713781298103
autobus1~2
scuole-sicure-con-i-due-pastori-tedeschi--ketty--e--airton-
Oggi è l'Earth Day, la Giornata mondiale della Terra
Grande e sentita partecipazione al raduno degli stendardi della SS. Trinità a Casali d'Aschi

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Carlo Alberto Petrucci
Carlo Alberto Petrucci
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cesidio Iacovetta
Cesidio Iacovetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Beatrice Stornelli
Beatrice Stornelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cristina Fiocchetta
Cristina Fiocchetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina