Comune di Carsoli

Attorno al mille sorge la prima testimonianza di culto cristiana: la chiesetta di S. Pietro. Rimaneggiata più volte nel corso dei secoli tale chiesa viene citata in una bolla di papa Clemente III verso la fine del XII secolo. Certamente in questo secolo avendo costituito una rendita, la chiesa doveva essere stata edificata diverso tempo prima. Della primitiva chiesa romanica rimane soltanto una semplice, seppure elegante monofora in pietra locale visibile in alto a destra dell’ingresso.

Il piccolo campanile a vela sulla parte estrema sinistra dell’ingresso e stato sicuramente costruito in tempi più recenti, ma in qualche modo nella sua scarna semplicità, richiama l’antica costruzione. Fino ad alcuni anni fa la chiesetta presentava un bel portale in pietra che riportava sull’architrave una iscrizione fatta in occasione del restauro avvenuto nel XVIII secolo. Il portale smontato e quasi distrutto durante i poco accorti lavori che hanno riguardato l’intero edificio, e stato fissato all’interno a cura del gruppo culturale AN.TE.SA.

Attualmente la chiesetta di san Pietro e annessa al cimitero, ed e suddivisa in due corpi: entrando a sinistra e rimasta la cappella. L’interno si presenta completamente ricoperto di anacronistica calce bianca, ha un solo altare con al centro una tela, recentemente restaurata, raffigurante San Pietro e San Paolo.

Testi a cura di Terenzio Flamini 

avezzano t2

t4

San Pietro
San Pietro

avezzano t4

t5