La Scuola dell’Infanzia di San Benedetto dei Marsi festeggia i nonni



San Benedetto dei Marsi –  Così il sindaco Quirino D’Orazio 

Con la loro saggezza, esperienza, lavoro silente, sacrifici, amore e passione con tanto coraggio ed apprensione seguono, con i loro occhi, da vicino e lontano, i loro figli, i loro nipoti e pronipoti, lungo il sentiero tortuoso della vita, sempre pronti a dare il loro sostegno, nonostante l’età, il lavoro e gli acciacchi.
Questa giornata è un modo per dire loro GRAZIE, e provare, quanto meno in parte, a ringraziarli per quello che hanno fatto, per ripagarli per tutto ciò che sono e rappresentano non solo per noi, ma per l’intera Comunità.
I Nonni, oggi come ieri, hanno un ruolo fondamentale, che non si esaurisce solamente all’interno delle mura domestiche, ma hanno un ruolo educativo e sociale di primo rilievo. Insegnamo ai nostri figli a trascorrere più tempo con loro, magari facendoci raccontare una bella storia del loro passato, a tramandarci una tradizione, un’antica ricetta, un particolare di quando anche loro sono stati ragazzi. E perchè no, magari potremo provare anche noi, giocando, a farli stare un po’ a passo con i nostri tempi e con le nuove tecnologie, misurandoci con le loro istintive avversioni.
Quello trascorso con loro, nell’uno e nell’altro caso, sarebbe sicuramente un tempo speso bene, magari utile a superare un momento di solitudine.
Un grazie di cuore poi lo rivolgo a tutti coloro che da anni organizzano questa splendida giornata, alla Preside, al corpo docente della Scuola dell’Infanzia Umberto Sclocchi ed a tutto il personale Ata, per tutti gli aspetti del caso. Un ringraziamento va anche ai genitori di questi splendidi bimbi ed a chi ha lavorato dietro le quinte, a chi ha cucinato, a chi ha pulito, insomma a tutti coloro, grazie ai quali oggi San Benedetto dei Marsi ha reso omaggio a loro, i nostri nonni, i nostri veri eroi.