Home Attualità Salute: ancora oggi in pochi si proteggono adeguatamente dal sole

Salute: ancora oggi in pochi si proteggono adeguatamente dal sole

A+A-
Reset

Si sente spesso parlare degli effetti del sole, quando si tratta del tema della salute. Alcuni sostengono che faccia bene esporsi e abbronzarsi, altri invece sostengono che sia nocivo e che bisogna fare attenzione. Ma dove si trova la verità?

Come tutte le cose, questa è esattamente nel mezzo. L’esposizione al sole può portare a grandi benefici, perché è il principale concorrente della produzione di vitamina D, oltre che essere in grado di migliorare l’umore e il benessere generale. 

È anche vero che il carcinoma alla pelle nasce principalmente a causa dell’azione dei raggi solari. In particolare, la colpa è da attribuirsi ai raggi ultravioletti, come gli UVA e gli UVB

Sono questi che causano le scottature e che danneggiano il DNA delle cellule epiteliali, tanto da portarle a perdere il controllo delle loro capacità rigenerative e riproduttive, portandole di conseguenza a formare il carcinoma. 

Come comportarsi dunque per ottenere solo la parte buona dell’esposizione al sole? La risposta si trova nella protezione, attraverso vestiti, cappelli, ma soprattutto creme solari, doposole idratanti e l’uso di prodotti innovativi utili a rigenerare e proteggere la pelle, ad esempio attraverso un trattamento fotoprotettivo come anthelios age correct spf50

Perché il sole fa bene ma anche male? Ecco tutti i rischi

Entrando più nel dettaglio della questione, perché il sole fa bene alla pelle ma comporta anche dei rischi? Come abbiamo detto, i raggi solari sono essenziali per la produzione di vitamina D, fondamentale per l’assorbimento del calcio e del fosforo, che a loro volta sono cruciali per la salute delle ossa e la prevenzione dell’osteoporosi. 

La luce solare stimola inoltre la produzione di alcuni ormoni e regola il ciclo sonno-veglia, contribuendo al benessere generale e al funzionamento del sistema immunitario. Questa forma di terapia naturale, conosciuta come elioterapia, è apprezzata fin dall’antichità per i suoi effetti positivi.

Tuttavia, i raggi UV comportano anche numerosi rischi. L’esposizione prolungata ai raggi UVA e UVB può danneggiare il DNA delle cellule della pelle, portando a scottature, invecchiamento precoce e, nei casi più gravi, a tumori della pelle. 

I raggi UVB, in particolare, sono più intensi durante le ore centrali della giornata e nei mesi estivi, e sono loro ad essere i maggiori responsabili delle scottature. Gli UVA, invece, penetrano più in profondità nella pelle, causando danni genetici che possono sfociare in melanoma e altri tipi di cancro cutaneo.

Creme solari e doposole: quando e come usarli

Il metodo primario per proteggersi e prendersi cura della propria salute è usando creme protettive e doposole, non solo quando si va al mare, ma durante tutto l’anno perché i raggi UV sono sempre presenti, anche di inverno. 

Sul mercato esistono molteplici tipologie di prodotti: creme, oli, spray, ognuno con diverse promesse di abbronzatura sicura e veloce. Tuttavia, la vera protezione dipende da alcune caratteristiche specifiche del filtro. 

Innanzitutto, il fattore di protezione solare (SPF) dovrebbe essere tra 30 e 50+, indicato per una protezione alta o molto alta. La scelta dell’SPF deve tenere conto del proprio fototipo: pelli molto chiare (fototipo 1) richiedono SPF 50+, mentre pelli più scure (fototipo 5 o 6) possono utilizzare fattori di protezione più bassi. 

È fondamentale controllare, in fase di acquisto, che il prodotto selezionato sia in gradi di proteggere sia dai raggi UVB che dagli UVA, informazioni che devono essere chiaramente riportate sull’etichetta.

Il doposole è altrettanto essenziale in quanto serve per idratare e lenire la pelle dopo l’esposizione al sole, curando i danni superficiali che comunque i raggi UV possono aver fatto nonostante la protezione. L’applicazione va fatta dopo la doccia, sulla pelle pulita e asciutta

Anthelios age correct spf50: un trattamento innovativo anti-age per gli effetti del sole 

La Roche Posay Anthelios Age Correct SPF50 è un innovativo prodotto realizzato con l’obiettivo di offrire una soluzione avanzata per la cura quotidiana della pelle, combinando protezione solare e azione anti-age

Ciò perché i raggi UV sono tra le principali cause dell’invecchiamento precoce, per tale motivo un prodotto che sia in grado di proteggere e rimediare a questo effetto specifico è tra i più interessanti che possiamo trovare sul mercato.

Il cosmetico, non solo protegge dai danni causati dai raggi UVA e UVB, ma agisce anche contro l’inquinamento e i raggi infrarossi, grazie a un mix di antiossidanti e tecnologie avanzate. L’acido ialuronico frammentato presente nella composizione rimpolpa e idrata la pelle, attenuando la secchezza e prevenendo la formazione di nuovi segni del tempo, il PHE-Resorcinolo offre proprietà schiarenti e anti macchie, mentre la vitamina B3 esfolia delicatamente e promuove la formazione di collagene ed elastina.

Categorie: Attualità

necrologi marsica

Giovanni Di Felice

Casa Funeraria Rossi

Casa Funeraria Rossi

Ultim'ora