Sabato 27 marzo torna Earth Hour

La nostra salute dipende da quella del pianeta

Il WWF invita Amministrazioni, imprese e cittadini ad aderire anche in Abruzzo a spegnere le luci per un’ora e a riflettere sull’importanza delle nostre scelte per la salvaguardia della natura e la lotta alla crisi climatica.
Sabato 27 marzo, alle ore 20.30 locali, in tutto il mondo scatterà l’Ora della Terra, l’annuale appuntamento proposto dal WWF che mobilita tutti, istituzioni, comunità e cittadini, invitandoli a fare un semplice quanto importante gesto: spegnere le luci per un’ora con l’obiettivo di dimostrare un impegno concreto per la salvaguardia del nostro pianeta.

Posto che la nostra salute dipende da quella del pianeta, cosa di cui ci siamo resi conto soprattutto in questo anno di pandemia, sappiamo che un pianeta in salute garantisce le future generazioni e le altre specie e contribuisce a combattere il cambiamento climatico.
La biodiversità globale è vittima di un allarmante declino a una velocità senza precedenti: secondo l’ultimo Living Planet Report del WWF, il 75% della superficie terrestre non coperta da ghiaccio è già stata significativamente alterata e la maggior parte degli oceani è sovrasfruttata.
La distruzione e il degrado di foreste, zone umide, praterie, barriere coralline e altri ecosistemi hanno prodotto, dal 1970 a oggi, un calo medio del 68% delle popolazioni di vertebrati in tutto il mondo. La conservazione e il ripristino dei sistemi naturali sono essenziali anche per contrastare il disastro climatico, così come è necessario accelerare le azioni di decarbonizzazione.

L’Ora della Terra è un’occasione per richiamare l’attenzione sul cambiamento climatico e promuovere comportamenti e buone pratiche per il clima, unendo la nostra voce a quella di milioni di persone in tutti i Paesi del mondo.
Il WWF Abruzzo invita a partecipare alla mobilitazione anche le Istituzioni e i singoli cittadini della nostra regione: tutti possono far sentire la propria voce con un gesto simbolico come spegnere le luci di monumenti, strade, edifici o singole abitazioni per un’ora o promuovere un’azione che contribuisca al miglioramento del nostro ambiente.
Si può aderire molto semplicemente scrivendo a abruzzo@wwf.it, indicando l’azione che si metterà in atto.
“Ai responsabili dei governi chiediamo scelte incisive contro il riscaldamento globale”, dichiara Filomena Ricci, delegato WWF Abruzzo, che prosegue: “Ma anche a livello locale si potrebbe fare molto. Cosa stanno facendo la Regione, le province, i comuni e tutti gli altri enti abruzzesi per combattere realmente i cambiamenti climatici? A quali progetti impattanti stanno rinunciando? Cosa si sta progettando concretamente per rinunciare alle fonti fossili? Quali iniziative di rinaturazione o recupero ambientale stanno portando avanti? Che cosa si sta facendo per liberare le città dalle auto e consentire ai cittadini di recarsi al lavoro o a scuola in bici o a piedi? Come si stanno potenziando i trasporti pubblici? Sono stati avviati piani di adattamento agli effetti dei cambiamenti climatici ormai in atto? Alcuni segnali positivi ci sono, ma l’impressione è che non si sia compresa la gravità della situazione. Con l’Ora della Terra possiamo manifestare la nostra volontà di cambiamento unendo la nostra voce a quella di centinaia di milioni di abitanti del Pianeta”.
Nel 2020, nonostante le difficoltà derivanti dalle restrizioni adottate a causa della diffusione della pandemia da Covid-19, sono stati ben 190 i Paesi coinvolti, 2,2 milioni i monumenti, edifici istituzionali e privati che hanno spento le luci, oltre 4,7 miliardi i messaggi diffusi sui social network e sul web e anche quest’anno saranno innumerevoli le partecipazioni all’iniziativa ovunque nel mondo.
In Italia, oltre alle adesioni di enti e cittadini, la mobilitazione si sposterà sul web: da lunedì 22 marzo sui canali di WWF Italia e WWF YOUng ogni giorno verranno raccontate le scelte di comportamento più responsabili per la tutela del Pianeta e tutti saranno invitati a mettere in mostra il proprio contributo.
In più, il WWF racconterà le storie di persone nel mondo che hanno scelto di compiere piccoli grandi gesti per la tutela della natura, i nuovi eroi moderni.
Accanto al WWF Italia quest’anno ci sarà anche RDS 100% Grandi Successi che, come radio partner dell’evento Ora della Terra 2021, promuoverà l’iniziativa su suoi canali dal 22 al 27 marzo.
Gli hashtag per gli eventi social sono: #EarthHour2021 #connect2hearth #speakupfornature #oradellaterra