Rotary Club Avezzano: Federico Piccone è il nuovo presidente (L’intervista)



Il “Rotary Club'” Avezzano, Distretto 2090, fondato nel 1959, continua ad imporsi con la sua lucida forza d’azione, un’energia giovane che contraddistingue questa compagine ora più che mai.

Dovunque, nel mondo, da un sessantennio, questa organizzazione non governativa, di caratura internazionale, è conosciutissima. Unica nel suo genere ad avere un seggio permanente all’ONU, è parte dell’organizzazione mondiale per la sanità e dell’UNICEF.

Il Rotary Club fornisce importanti servizi umanitari, incoraggia il rispetto dell’onestà in ambito professionale, esortando alla pace i popoli della Terra. Da oggi (ed è un concetto nuovissimo), il Rotary fa suoi i dettami alla base di un futuro sostenibile. Criteri che saranno adottati, in pratica, al più presto.

Venerdì 9 luglio, in serata, “passaggio del martelletto”, cioè cambio del testimone tra il presidente uscente e il nuovo, a chiusura dell’anno rotariano. L’evento si è tenuto a Celano, nei locali de “La Fabbrica dei Sapori”.

Il nuovo presidente per l’anno 2021-2022, è l’imprenditore Federico Piccone: succede a Paolo Porrini, che ha avuto il difficile compito di rappresentare il Rotary durante il periodo della pandemia.

Piccone ha ricordato l’importanza di un percorso che includa la sostenibilità, con il fine di preservare terra ed acqua, “prese in prestito” e da lasciare pressoché intatte alle generazioni future. Proprio per i più giovani, dopo lo stop di un anno a causa del covid, il nuovo presidente, insieme con i suoi collaboratori, sta elaborando, per il 2022, il ritorno del “Tavolo delle Professioni”.

Importante e molto seguita da genitori e studenti, questa iniziativa, che coinvolge le scuole, ha prerogative di orientamento, mirate ad un collocamento in campo lavorativo o a scelte razionali in merito agli studi. Nel suo discorso iniziale, Federico Piccone ha evidenziato la mission del Rotary che si basa su pace e prevenzione anzitutto ha poi ricordato la presenza costante del Rotary durante l’emergenza sanitaria, che si è concretizzata anche nella promozione della telemedicina, nonché nella distribuzione di saturimetri ed altri dispositivi per gli operatori delle strutture sanitarie.

È stato anche fatto cenno al premio “Cesare Paris”, che si è svolto, tra i primi, in presenza. Dopo la cerimonia del passaggio del martelletto del Rotary Avezzano, si è tenuta una conviviale allietata dall’esibizione del tenore Lorenzo Martelli.
I presenti alla cerimonia: oltre a Federico Piccone, nuovo presidente, c’era Paolo Porrini, presidente anno 2020-2021, Tiziana Paris, past president, il vice presidente, Antonio Di Mizio.

In rappresentanza del consiglio direttivo: Antonio Manna, Giancarlo Cardone, Federica Di Marzio. Inoltre, erano presenti i consiglieri Gabriele Franciosi, Amedeo Figliolini, Lucio Sansone, Patrizia Marziale, Carla Colageo. Presente anche Roberta Cairoli.

Tra gli amministratori marsicani invitati, figuravano il sindaco di Sante Marie, Lorenzo Berardinetti e il sindaco di Capistrello, Francesco Ciciotti

Tra i presidenti di commissione figuravano Maria Teresa Colizza, Walter Spera, Massimo Nicolai, Giulio Ranalli. A Federico Piccone, nuovo presidente del Rotary Avezzano 2090, buon lavoro!