Rifiuti pericolosi lungo il Cammino dei Briganti, il Sindaco di Scurcola: “abbiamo già informato i Carabinieri Forestali”



Scurcola Marsicana – Lungo il Cammino dei Briganti che, ogni anno, viene percorso da moltissime persone, è stata rilevata la presenza di una piccola, ma anche pericolosa, discarica di materiale eternit che, come tutti sappiamo, può contenere amianto. Come indicato da diversi frequentatori del Cammino, gli oggetti in questione si trovano nel territorio del Comune di Scurcola Marsicana, subito dopo Magliano dei Marsi, nella zona del bivio in cui le due varianti 6A e 6B si dividono.

Le segnalazioni dei camminanti, corredate da fotografie, sono state spedite al Comune di Scurcola che abbiamo interpellato per capire come intende risolvere la delicata questione eternit/amianto. Il Sindaco, Maria Olimpia Morgante, ci informa che i Carabinieri Forestali sono stati già contattati e sono stati informati circa la segnalazione pervenuta al Comune. “Avvieremo tutte le procedure per la risoluzione del problema segnalando la discarica abusiva di materiale pericoloso a tutte le altre autorità competenti“, ci spiega la Morgante.

Va ricordato che le operazioni di bonifica dell’amianto sono abbastanza complesse. Prima di tutto sarà necessario fare la classificazione del materiale abbandonato, poi servirà valutare se si tratta effettivamente di amianto e, nel caso, calcolare il suo indice di cessione ossia capire a che livello di degrado è arrivato il materiale. A seguire va contattata una ditta specializzata che si occuperà della fase di confinamento dell’area e asportazione materiale. Il tutto, per il Comune, ha un costo anche piuttosto elevato che, neanche a dirlo, verrà sottratto alla realizzazione di altre opere. In sostanza abbandonare rifiuti, soprattutto rifiuti pericolosi, crea un danno su tutta la linea: ambientale, sanitario, economico.