Ricordo di Romolo Liberale nel centenario della sua nascita



Avezzano – Il primo febbraio di cento anni fa nasceva, a S. Benedetto dei Marsi, Romolo  Liberale, politico, intellettuale e artista, che ha rappresentato e continua a  rappresentare un riferimento autorevole per il suo equilibrio, la sua compostezza, la  sua passione viva e intensa, la sua saggezza penetrante e aperta. 
Cresciuto nell’ambiente antifascista e anarchico del suo paese, animato da figure  significative come gli anarchici Francesco De Rubeis e il medico Francesco Ippoliti,  dopo il servizio militare diviene segretario della sezione comunista di S. Benedetto  dei Marsi e consigliere comunale e inizia a collaborare con il quotidiano L’Unità.  

Il suo impegno politico, contraddistinto sempre da una intensa e cristallina  carica umana e caratterizzato perennemente da una forte tensione al  superamento dei muri costituiti dall’intolleranza e dalla faziosità, lo ha visto  protagonista in ruoli importanti, a livello locale, regionale e nazionale, nel P.C.I.,  nella Federbraccianti, nella CGIL, nell’Alleanza contadini, nel Consorzio Nazionale  Bieticoltori. Durante le lotte contadine del Fucino ha interpretato un ruolo  fondamentale nell’organizzazione degli scioperi e nella gestione delle manifestazioni e ha sperimentato anche il carcere.  
Oltre che per l’attività politica, Romolo Liberale viene ricordato come intellettuale,  scrittore, storico, critico d’arte e poeta capace di leggere e interpretare la vita e la  condizione umana e sociale nella sua realtà più autentica, sempre proiettata nella speranza di un mondo migliore. La sua considerevole produzione poetica è  confluita in un volume unico, dato alle stampe dall’Associazione “Presenza  Culturale – Amici di Romolo Liberale” e dalla famiglia, corredato da un docufilm in  DVD del regista Haydir Majeed, dedicato alla vita e alle opere dell’uomo e del  poeta Romolo Liberale.  I ricordi, i segni della sua presenza, le tracce indelebili del suo significativo passaggio  nella nostra terra sono riportati in un volume a più voci, con testimonianze e  narrazioni delle persone che lo hanno conosciuto e apprezzato, che sarà  pubblicato e presentato al pubblico appena le condizioni pandemiche lo  permetteranno. 
L’Associazione “Presenza Culturale”, creatura di Romolo Liberale, che continua a  promuovere, nel solco tracciato dal fondatore, iniziative culturali, concorsi letterari,  eventi artistici finalizzati a favorire il pieno riconoscimento e la valorizzazione del  primato della persona umana, vuole far sentire ancora, nel centenario della sua nascita, la presenza di Romolo fra di noi e la sua voce che ci incita e ci sprona  a coltivare il sogno di un altro mondo possibile, in cui siano pervasivamente  affermati i principi di libertà, democrazia, giustizia ed equità sociale.
Associazione “Presenza Culturale – Amici di Romolo Liberale”



Leggi anche