Realizzazione del Progetto di Adeguamento Tecnologico dell’Impianto Eolico del Comune di Collarmele

L’area dell’esistente Centrale Eolica ENEL si trova nel territorio del Comune di Collarmele, ai margini settentrionali della Piana del Fucino, in zona montana ad una quota di circa 1100 m s.l.m.

La posizione dei nuovi aerogeneratori interessa un’area di circa 40 ettari ed è situata in loc. Monte Coppetella.

Il progetto di rifacimento (revamping) dell’impianto prevede lo smantellamento dei 36 aerogeneratori esistenti attualmente in esercizio, ed il posizionamento di 5 nuovi aerogeneratori di taglia unitaria maggiore nell’area circostante al M. Coppetella in corrispondenza di postazioni già attualmente occupate da aerogeneratori esistenti.

L’impianto attuale fù concepito nei primi anni ’90 con tecnologia basata da aerogeneratori di tipo monopala ampiamente superata dagli attuali standard industriali.

Successive vicissitudini di mercato hanno portato, alla fine degli anni ’90, al disimpegno totale delle realtà industriali italiane operanti nel settore in favore di società estere portando quindi ad un progressivo programma di revamping degli impianti esistenti.

La tecnologia delle macchine eoliche, ha avuto, su scala mondiale, uno sviluppo tale da offrire macchine sempre più performanti (in termini di energia resa a parità di condizioni anemologiche) ed affidabili, inoltre, la taglia unitaria delle macchine è cresciuta esponenzialmente, permettendo, di conseguenza, il raggiungimento dei medesimi livelli di produzione con occupazione di suolo molto minore.

I vantaggi del progetto di revamping risultano evidenti e possono essere comunque sintetizzati in un ripristino (aumento) della producibilità dell’impianto esistente a fronte di riduzione drastica delle aree interessate, con conseguente concentrazione degli interventi di modifica del suolo e limitazione delle aree di potenziale interferenza con l’ambiente.