Querce secolari abbattute, per i residenti «è una tragedia» FOTO



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Villa San Sebastiano – È un po’ meno verde il polmone d’Europa, c’è un po’ meno aria pulita nella Marsica
da qualche giorno, da quando sono state abbattute diverse querce secolari a Villa San Sebastiano.
L’allarme è stato lanciato da alcuni residenti che si sono accorti dello scempio avvenuto in via delle Giuncarelle e subito le proteste e l’indignazione dei cittadini sono approdate sulle piattaforme social.

Arrivati sul posto, quello che ci si trova davanti è uno spettacolo che spezza il cuore e lascia l’amaro in
bocca. Una distesa di tronchi e ciocchi con il legno ancora chiaro, a indicare – ci spiegano gli esperti – che
l’abbattimento è avvenuto da pochi giorni. Querce secolari, che avevano resistito a decenni in cui gelate,
nevicate e siccità si erano alternate con il susseguirsi delle stagioni. Alberi che, secondo i residenti della
frazione di Tagliacozzo, godevano di ottima salute.

«Appena ci siamo accorti del fatto abbiamo subito provveduto ad avvisare le autorità competenti»,
raccontano alcuni cittadini con il fiato spezzato dalla commozione. Stando a quanto affermano i ben
informati, le autorità sarebbero state contattate più volte e avrebbero garantito il loro intervento. Sempre
secondo i residenti, l’abbattimento di queste querce secolari sarebbe il caso più eclatante ma, purtroppo, non
l’unico avvenuto a Villa San Sebastiano.
Sui social network la notizia è stata condivisa anche dal consigliere comunale avezzanese Francesco Eligi, il
quale ha apostrofato l’accaduto come «un’assurdità senza pari».