Primo premio all’avezzanese Alina Di Mattia al Concorso Giornalistico Benedetta D’Intino



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano –  1° Premio all’avezzanese Alina Di Mattia al Concorso Giornalistico Benedetta D’Intino, nato per volontà della famiglia Mondadori, Formenton e D’Intino, con l’obiettivo di valorizzare il lavoro della Stampa che approfondisce tematiche legate ai bambini con disagio psicofisico e gravi disabilità di cui si occupa la onlus omonima.

Con un articolo di forte impatto emotivo dal titolo “Emanuele, l’Asperger ed io” pubblicato sulla testata Il Faro24, ed affrontando il tema dell’autismo con consapevolezza e sensibilità,  Alina Di Mattia si aggiudica meritatamente il primo premio per la categoria articoli giornalistici, convincendo all’unanimità la Giuria.

Primo premio all’avezzanese Alina Di Mattia al Concorso Giornalistico Benedetta D’Intino
Alessio Lasta

Per la categoria servizi giornalistici, vince il primo premio Alessio Lasta con lo straordinario e commovente reportage “SLA – Malati invisibili agli occhi dello Stato”, andato in onda su Piazzapulita LA 7.

Una menzione speciale va alla giornalista Barbara Rachetti, per l’articolo di Donna Moderna “Vivere con un disabile: e se si tratta di un fratello?

Il premio Benedetta D’Intino è un appuntamento importante, per la Fondazione. Siamo orgogliosi di premiare chi, tra i giornalisti candidati, ha dimostrato professionalità e interesse nei confronti di un tema delicato come il ruolo dei fratelli e delle sorelle di persone con disabilità”, sostiene Mattia Formenton, presidente della Fondazione Benedetta D’Intino.




Lascia un commento