Polizia locale, istituito il Comitato tecnico consultivo



Abruzzo – Su proposta dell’assessore regionale alla Polizia locale, Pietro Quaresimale, con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 19/2021 è stato istituito il Comitato tecnico della Polizia locale. Si tratta di un comitato previsto dalla legge regionale 42 del 2013 che finora non aveva trovato attuazione creando una serie di problematiche nell’attuazione della Legge stessa.

In pochi mesi – dichiara l’assessore Quaresimale – nel settore della polizia locale abbiamo l’Osservatorio e il Comitato tecnico consultivo che rappresentano due tasselli di importanza rilevante per l’attuazione della legge regionale sulla polizia locale”.

Il comitato è composto dal dirigente regionale competente in materia di polizia locale, dai quattro comandanti della polizia locale dei comuni capoluogo di provincia, dai tre comandanti della polizia locale con qualifica dirigenziale dei restanti comuni e province, da quattro rappresentanti designati dall’Anci Abruzzo, da due rappresentanti designati dall’UPI Abruzzo e da 3 componenti designati dalle Associazioni professionali di categoria.

La partecipazione al Comitato, in ragione delle materie trattate, potrà essere estesa alle organizzazioni sindacali firmatarie del CCNL. Con l’istituzione del Comitato tecnico della Polizia Locale la Giunta Regionale si dota di un organo di rilievo strategico per l’attuazione delle politiche in materia di Polizia locale, cui potrà contribuire con compiti di consulenza tecnica e di supporto operativo.

Supporterà in particolare la Giunta nell’emanazione di atti di indirizzo applicativo e raccomandazioni, esprimendo anche pareri in merito alle attività formative della scuola di polizia locale ed alle forme di incentivazione della gestione associata delle funzioni.

Più in generale – continua l’Assessore – con l’azione sinergica dell’Osservatorio e del Comitato tecnico consultivo potranno essere adottate politiche di sviluppo e crescita in un settore strategico per la Regione Abruzzo nel quale prestano servizio circa 1.000 operatori che con il lavoro, l’impegno quotidiano e la presenza ogni giorno sui nostri territori, nelle strade, nelle piazze, nei parchi, nelle scuole, nei mercati, negli stadi, nelle piccole e grandi manifestazioni, in aiuto alle popolazioni in difficoltà supportano le istituzioni ed i cittadini abruzzesi”.

Fonte: Regione Abruzzo