Pietro Nolletti 23 anni diventa Guardiamarina della Marina Militare Italiana



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

CelanoPietro Nolletti  ha realizzato il suo sogno: è diventato un aviatore, i complimenti del sindaco Settimio Santilli:  “Ha vinto il Concorso per l’ammissione, come allievo, alla Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli. Ha partecipato al Concorso di Allievo Ufficiale Pilota di Complemento (AUPC). Dalla “Nunziatella” è stato trasferito a Livorno, presso l’Accademia Navale dove ha frequentato un corso di addestramento specifico, che gli ha permesso di accedere alle scuole di volo negli Stati Uniti d’America, dove la Marina Italiana invia i suoi piloti per la formazione definitiva alla pratica di volo. Ha frequentato la prima fase dell’addestramento nella Base Aerea della Marina Americana di Pensacola, in Florida dove dopo gli studi teorici, ha iniziato la fase di volo sul velivolo monomotore turboelica T6B “Texan” per altri sei mesi”.

“Successivamente si è trasferito nella Base Aerea di Corpus Christi in Texas. In questa Base ha avuto la possibilità di ricevere l’abilitazione al volo sul velivolo bimotore T44C “King Air”.
Il percorso formativo negli USA si è concluso nella base aerea di Whiting Field, localizzata a Milton (Florida) conseguendo l’abilitazione al volo sull’elicottero TH57 che gli ha permesso di ricevere le “Wings of Gold” (foto) segno distintivo dei piloti della Marina.
È stato assegnato, qualche giorno fa al 1° Gruppo Elicotteri della Marina Militare italiana a Sarzana (Liguria) dove inizierà l’addestramento sull’elicottero EH-101, velivolo multiruolo di ultima generazione, utilizzato per la lotta antisommergibili, antinavi e supporto alle operazioni dei reparti speciali”.
“Pietro ha coltivato la sua passione, il suo sogno, superando difficili prove, con sacrificio ed impegno.
Ha realizzato il suo sogno: è diventato un aviatore.
Ogni giovane deve seguire, secondo le proprie inclinazioni e passioni, il suo sogno, senza condizionamenti, con grande determinazione e spirito di sacrificio.
Di esempi positivi di giovani celanesi ce ne sono tanti, è bello rendergli merito, dargli la giusta visibilità ed importanza anche per incentivare e motivare altri giovani che magari hanno messo solo a sopire i propri sogni.
Non smettete mai di inseguire i vostri sogni.
Tanti tanti auguri Pietro per una carriera sempre più radiosa e densa di soddisfazioni.
Alla tua famiglia i migliori complimenti per il grande sostegno che ti ha dato”.