Pescina, al via la Cerimonia di Commemorazione per il 122° Anniversario della nascita di Ignazio Silone



Pescina, al via la Cerimonia di Commemorazione per il 122° Anniversario della nascita di Ignazio Silone
Immagine archivio: Cerimonia di Commemorazione per il 121° Anniversario della nascita di Ignazio Silone

Pescina Domenica 1 maggio, ore 10.30, ai piedi del vecchio Campanile di S. Berardo, presso la Tomba di Ignazio Silone, si svolgerà la tradizionale Cerimonia di Commemorazione per il 122° Anniversario della nascita di Ignazio Silone. La Cerimonia sarà aperta dai saluti istituzionali del Sindaco Mirko Zauri, del Presidente del Centro Studi Ignazio Silone, Tiziana Cucolo e della Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Fontamara di Pescina Maria Gigli.

L’Istituzione Culturale del Centro Studi Ignazio Silone, sempre maggiormente impegnata ad offrire un solido supporto per lo sviluppo di un’educazione etica e morale dei giovani, ponendo priorità nell’attivazione di una serie di progetti educativo-didattici con le recettive agenzie educative presenti sul territorio, ha elaborato, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Fontamara di Pescina, il Progetto educativo-didattico  “ Fontamara , il paesaggio dell’anima di Ignazio Silone: Itinerario di lettura, conoscenza, rappresentazione e maturazione della capacità critica “,rivolto agli studenti frequentanti le classi della scuola primaria 5A e 5B e agli studenti frequentanti le classi 2A, 2B,3A, 3B della scuola secondaria di primo grado , realizzato grazie al coordinamento del Maestro Gabriele Ciaccia e al prezioso lavoro svolto dalle maestre Chiara Caroselli e Gaetana Di Luca , per la scuola primaria ed ai professori Marcella Mulieri, Barbara Aquila, Patrizia Lolli, Elietta Castellucci e Paolo Alfano, per le classi della scuola secondaria di primo grado.

Il Progetto, improntato su una lettura riflessiva del romano Fontamara, si propone di perseguire finalità di maturazione nella capacità di valutare criticamente gli elementi che causano gli eventi e i conseguenti effetti che essi determinano, fornendo ai ragazzi la preziosa opportunità di sviluppare un’autonomia di pensiero, necessaria alla formulazione di soluzioni originali rispetto alle imprevedibili sfide di fronte alle quali la società ci pone.     



Leggi anche