PD Avezzano, Anna Paolini eletta all’unanimità nuova Coordinatrice

Avezzano – Si è tenuto il 2 febbraio il congresso per il rinnovo degli organismi del circolo PD di Avezzano. Numerosa la presenza on line delle iscritte e degli iscritti -vecchi e nuovi- e delle e dei dirigenti del Partito Democratico regionale. Al congresso era presente anche Mario Babbo, candidato sindaco sostenuto nelle recenti elezioni comunali dal PD.

In maniera unitaria è stata eletta Anna Paolini, già coordinatrice della conferenza delle donne democratiche della Marsica, imprenditrice dell’audiovisivo e attiva fin da subito nella nuova segreteria regionale e provinciale. Discontinuità, organizzazione, tavoli tematici, apertura del circolo alla cittadinanza, dialogo con le altre forze politiche e con tutte le forze sociali, elaborazione di un progetto per la città del futuro sono stati i punti cardine della relazione che la neoeletta segretaria ha voluto presentare durante il congresso per una rigenerata gestione della nuova segreteria.

La sfida delle recenti elezioni amministrative ha certamente rappresentato il momento di discontinuità più forte che ha aperto una nuova stagione per la politica cittadina e, dunque, anche per il nostro circolo. La storia recente del Partito locale di Avezzano è stata caratterizzata principalmente da una forte spinta al rinnovamento della classe dirigente e da un’ampia operazione di apertura a nuove energie, contributi di idee, competenze, militanza. Questa spinta va subito rafforzata e portata a compimento, rendendo strutturale il nuovo apporto e ampliando il dialogo con la città, dando valore all’ascolto con quei mondi vitali che contribuiscono a dare identità, sviluppo, crescita alla comunità cittadina. Ripartiremo dai nostri valori per investire su innovazione e giovani generazioni con una gestione politica del circolo che sarà frutto di un lavoro collettivo che guarda al futuro. Il PD è una grande forza politica, aperta al contributo di tutti, ma fortemente alternativa al trasformismo e all’opportunismo: con questa posizione netta svolgeremo il nostro ruolo di minoranza in Consiglio comunale, assicurando un contributo costruttivo ma anche un’opposizione franca. Solo la buona politica, e non il falso civismo, può assicurare al territorio la forza delle soluzioni per i problemi delle persone e la capacità di elaborare un progetto di sviluppo a lungo termine: penso ai gravi e attuali problemi della sanità, al tema del lavoro a partire dalla vertenza L-Foundry, alla sfida epocale dei trasporti con gli investimenti sulla linea Roma-Pescara, al tema della sostenibilità ambientale e al comparto della cultura che ad Avezzano deve poter continuare a contare sull’eccellenza del Teatro dei Marsi”.

Il congresso si è chiuso con due immediate iniziative della Segretaria Paolini per cui il Partito sarà mobilitato nei prossimi giorni: una raccolta fondi e beni di prima necessità per i soccorritori impegnati nelle ricerche sul Velino dei quattro giovani avezzanesi dispersi e la partecipazione all’iniziativa lanciata dal Sindaco di S. Anna di Stazzema per la sottoscrizione presso gli uffici del comune del progetto di legge popolare contro la propaganda fascista.