Open day della nuova scuola di Magliano dei Marsi


Magliano dei Marsi – Sabato 25 gennaio la Scuola secondaria di Primo Grado di Magliano dei Marsi aprirà le porte a studenti e famiglie in vista delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico la cui scadenza è fissata
al 31 gennaio. Alle ore 10, presso l’auditorium del Polo scolastico, dopo il saluto del dirigente la professoressa Fausta Vivarelli, e l’illustrazione dell’offerta formativa, il coro dell’istituto si esibirà con alcuni canti. A seguire tutte le classi presenteranno diverse attività. Debate su temi emergenti, argomentazioni scientifiche, poesie in lingua inglese, corsi di letteratura, giochi in palestra ed esposizione dei lavori svolti nell’ambito del PON su ambiente e territorio. Al termine delle attività, si potrà visitare il nuovo edificio scolastico ricco di aule luminose, laboratori e altri ampi spazi.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Nonno Pietro compie 100 anni

Canistro – Canistro in festa per i 100 anni di nonno Pietro. “Oggi – fanno sapere dall’Amministrazione Comunale – abbiamo festeggiato il nostro concittadino Pietro Iafolla che ha raggiunto il ...


Recuperati poco fa i corpi dei due alpinisti deceduti sul gran Sasso

Sono stati recuperati pochi minuti fa da parte del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese i corpi di due alpinisti precipitati sul Gran Sasso. Si tratta ...

L’Abruzzo a Terra Madre in ricordo di quattro grandi pilastri del mondo rurale e della pastorizia

Il Gal Gran Sasso Velino e Marsica annunciano il “Premio nazionale della Pastorizia”, in memoria di Gregorio Rotolo, Giulio Petronio, Pierluigi Imperiale e Giovanni Cialone. L’Abruzzo ...

Addio alla maestra Simona, aveva solo 50anni

Avezzano – Cordoglio ad Avezzano per la prematura scomparsa della maestra Simona Scivola strappata agli affetti e all’insegnamento a soli 50 anni. Molto amata dai ...

Sabato sera con botte da orbi ad Avezzano centro, interviene la polizia

Avezzano – Tornano le risse ad Avezzano centro. Ieri sera, dopo l’una , si è svolta una rissa su via Garibaldi. A causarla sembrerebbe essere ...