Oggi è la Giornata Mondiale delle Api, un insetto bellissimo e indispensabile sempre più in pericolo


Oggi ricorre la Giornata mondiale della api, istituita nel 2017 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite e da allora si celebra ogni anno il 20 maggio.

L’obiettivo di questa giornata è riportare all’attenzione sull‘importanza delle api e in generale di tutti gli impollinatori, api, vespe, farfalle, coccinelle, ragni, rettili, uccelli, finanche mammiferi, per la sicurezza alimentare, la sussistenza di centinaia di milioni di persone e per il funzionamento degli ecosistemi e la conservazione degli habitat.
Le api, sono sempre più minacciate dalle attività umane. Insetti, pesticidi, cambiamenti nell’uso del suolo possono ridurre i nutrienti a loro disposizione e rappresentare quindi una minaccia per le loro spesso numerose colonie, di conseguenza anche l’esistenza di molte colture e la sicurezza alimentare di centinaia di migliaia di persone.. 

La celebrazione di questa Giornata ha diversi obiettivi:

  • attirare l’attenzione della popolazione mondiale e dei politici sull’importanza della protezione delle api;
  • ricordare che l’umanità dipende dalle api e da altri impollinatori;
  • proteggere le api ed altri impollinatori per contribuire in modo significativo alla soluzione dei problemi legati all’approvvigionamento alimentare globale e per eliminare la fame nei paesi sviluppati;
  • fermare la perdita di biodiversità ed il degrado degli ecosistemi in modo da contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Cosa possiamo fare, in un giardino o un balcone tranquillo non usiamo per nessuna ragione insetticidi chimici! Creiamo delle “aree salva-api” dove le api e gli altri insetti impollinatori possano trovare rifugio e polline per nutrirsi. Seminiamo fiori “amici delle api” nel giardino, nell’orto, sul balcone. Sono molte le piante e i fiori apprezzati dalle api, ecco alcune delle specie che possono fornire buon cibo a questi operosi insetti: calendula, erba medica, coriandolo, cumino, borragine, aneto, sulla, girasole, finocchio, lavanda, veccia, malva, timo e rosmarino.
Scegliamo semi biologici e di varietà differenti. In commercio esistono diverse selezioni con relative indicazioni per la semina: un gesto concreto che non solo aiuta le api, ma migliorerà anche la salute e la fertilità del terreno.


Invito alla lettura


Progetto “Housing First” ad Avezzano, la casa prima di tutto. Il Comune ottiene 710 mila euro di finanziamenti

Il progetto tende la mano alle persone fragili della comunità, spesso senza fissa dimora, a conferma dell’attenzione del Comune alle difficoltà dettate da crisi sociali ...

Si è conclusa la prima edizione di “Storie in circolo”

Il direttore artistico Francesco Sportelli “Siamo molto felici della risposta che il progetto ha ricevuto"

Nasce il pronto intervento sociale: aiuto a 200 famiglie di 34 Comuni

Marsica – Nasce il pronto intervento sociale che prevede un aiuto per 200 famiglie in 34 Comuni. Il progetto “L’unione fa la forza”, presentato nei ...

Pronto soccorso avezzano, Fedele: “siamo in piena emergenza “

Avezzano – Sono gravissime le affermazioni dell’Assessore Verì in merito alla situazione del Pronto Soccorso di Avezzano. L’Assessore dimostra, sia nelle dichiarazioni rilasciate alla stampa ...