Castello baronale dei Colonna occupato da soldati spagnoli
La congiura del governatore di Avezzano in un contesto sociale corrotto e instabile (1680-1688)
Nel regno di Napoli e nella Marsica, come andiamo affermando, gli accordi tra viceré spagnoli e poteri feudali per il controllo delle risorse del territorio appaiono, per gran parte del Seicento, come...
Porta dei Marsi a Tagliacozzo: ecco com'era nel 1900
Porta dei Marsi a Tagliacozzo: ecco com'era nel 1900
Tagliacozzo – La Porta dei Marsi di Tagliacozzo è uno dei luoghi iconici del paese marsicano. Si tratta di uno dei cinque ingressi medievali che consentivano l’accesso al borgo. Nell’immagine...
Prima dell’orso e del camoscio: predatori e prede di 10 milioni di anni fa
Prima dell’orso e del camoscio: predatori e prede di 10 milioni di anni fa
Opi – Il 3 aprile del 1993 si tenne, a Pescasseroli, capitale del Parco, una conferenza dal tema: “La scoperta del primo giacimento di vertebrati fossili nel Parco”. Per la verità la scoperta fu...
Oltraggio del Gran Contestabile Sciarra Colonna al papa (lo schiaffo di Anagni)
Escrescenze del lago di Fucino, l’architetto Fontana e il Gran Contestabile Sciarra Colonna (1680-1683)
Per ragioni di spazio, pur omettendo numerosi altri episodi che determinarono la vita socio-economico-politica del territorio in questione, occorre accennare a fatti importanti con gradi diversi e sotto...
Centro di formazione professionale "San Berardo" di Pescina
La fine della "Università degli Artigiani": dal Centro di formazione professionale "San Berardo" di Pescina all'oblio totale
Pescina – Era il periodo post bellico, correvano gli anni ’50, e fu allora che la Pontificia Opera Assistenza del Vaticano, la concattedrale dei Marsi, Santa Maria delle Grazie, con l’allora...
Un disegno di Raffaele Fabretti (1683)
Spese e introiti delle stanghe colonnesi poste sul lago di Fucino
Ricostruendo la storia del feudo dei Colonna, è bene focalizzare la nostra attenzione su un altro corposo volume esistente nell’Archivio di Stato di L’Aquila, intitolato: «Lago di Fucine. Scritture dall’anno...
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
La piazza e i giardini visti dal Castello Orsini di Avezzano prima del terremoto 1915
Avezzano – In passato, dalle nostre pagine, abbiamo mostrato, attraverso un’affascinante e interessante cartolina d’epoca, l’aspetto che aveva piazza Castello, ad Avezzano, prima...
Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo
"Trascurata dal punto di vista archeologico l'area del Parco nazionale d'Abruzzo"
Opi – Che l’Abruzzo sia una regione abitata fin dalla Preistoria lo dimostrano i ritrovamenti di selci paleolitici oltre agli avanzi neolitici, che sono vari e copiosi, e le tracce umane che lasciano...
Cerca
Close this search box.

Noleggio a lungo termine sempre più diffuso, ma conviene anche più dell’acquisto finanziato?

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Antonio Marziani
Antonio Marziani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Palmira Paris
Palmira Paris
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Fernando Damiani
Fernando Damiani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Ubalda Lanciotti
Ubalda Lanciotti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Ezio Galassi
Ezio Galassi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elena Coco
Elena Coco
Vedi necrologio


Nel mercato italiano dell’auto in crisi con performance altalenanti, c’è un settore che continua a crescere anno dopo anno: il noleggio auto a lungo termine

Secondo i dati di ANIASA (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri), questa formula ha registrato una crescita del 15% nel 2023, con oltre 710mila contratti stipulati e una durata media di 23 mesi. L’87,5% del mercato è legato ai noleggi a lungo termine da parte di società e partita IVA, mentre il 12,5% sono utilizzatori privati. 

Tra i motivi che spingono sempre più persone a scegliere il noleggio auto a lungo termine c’è la convenienza economica, infatti in molte circostanze è possibile contenere i costi per la mobilità con questa formula. 

A quantificare il risparmio ottenibile è una ricerca di Facile.it, il popolare sito di comparazione dei prezzi, uno studio nel quale sono stati confrontati i costi del noleggio a lungo termine e dell’acquisto finanziato per capire qual è la soluzione più vantaggiosa.

Il risparmio del noleggio a lungo termine rispetto all’acquisto con finanziamento: l’esempio della Fiat 500


Lo studio di Facile.it si è concentrato sulla Fiat 500 nella versione hybrid 1.0, una citycar per la mobilità urbana con potenza di 70 cv, un consumo medio di 5,3 l/100 Km ed emissioni di CO2 di 120 g/Km. 

Nella simulazione sono stati analizzati innanzitutto i costi relativi all’acquisto finanziato, pari a 4mila euro per il versamento dell’anticipo iniziale, 146 euro di rata per 36 mensilità e 7.748 euro per la maxi-rata finale. 

Ai costi d’acquisto si aggiungono le spese di mantenimento, ovvero 1.612 euro per la polizza RCA, 3.150 euro per l’assicurazione danni al veicolo, 80 euro per la revisione, 600 euro per il tagliando e 1.500 euro di manutenzione straordinaria. Si ottiene quindi un costo totale di 16.192 euro più la maxi-rata finale, con la possibilità di rivendere l’auto dopo il periodo di utilizzo a un importo di 9.900 euro. 

Con il noleggio a lungo termine i costi di mantenimento sono inclusi nel canone, dunque basta considerare un anticipo di 4mila euro e un importo mensile di 189 euro. In questo caso, la spesa complessiva è di 10.804 euro in 3 anni, decisamente più bassa rispetto ai 16.192 euro che bisognerebbe spendere con l’acquisto finanziato, senza tenere conto della maxi-rata finale e del valore potenziale dell’auto da rivendere.

Confrontando invece tutti i costi si ottiene una spesa totale di 14.040 euro con l’acquisto tramite finanziamento e di 10.804 euro con il lungo termine. La convenienza economica è piuttosto evidente, infatti è possibile risparmiare 3.236 euro con il noleggio a lungo termine in un periodo di 3 anni, un vantaggio significativo anche valutando la vendita della vettura nel caso dell’acquisto.

Noleggio a lungo termine: è obbligatorio versare un anticipo?


Il noleggio a lungo termine è una formula tutto compreso, infatti a fronte del pagamento di un canone mensile è possibile usufruire di una serie di servizi inclusi, tra cui l’assicurazione, l’assistenza stradale e la manutenzione. 

Naturalmente, è bene ricordare che questa soluzione è accessibile anche per chi non dispone di liquidità nell’immediato da destinare al versamento dell’anticipo. Infatti, il pagamento della quota da corrispondere una tantum al momento della sottoscrizione del contratto non è obbligatorio.

Per trovare l’opzione più adatta per le tue esigenze, compara le migliori offerte di noleggio lungo termine senza anticipo affidandoti a un sito specializzato come Facile.it: grazie a una piattaforma user friendly potrai disporre di un prospetto del tutto su misura, filtrando i risultati per tipologia di auto, alimentazione, tipo di cambio e marca.

Le altre caratteristiche personalizzabili nel noleggio a lungo termine


L’anticipo opzionale è soltanto una delle caratteristiche personalizzabili del noleggio auto a lungo termine. Questa formula, infatti, permette anche di scegliere la durata desiderata da un minimo di 24 mesi fino a un massimo di 60 mesi, considerando che con una durata più lunga del contratto è possibile risparmiare sull’importo del canone mensile e rendere il long rent più conveniente. 

Anche il chilometraggio incluso può essere personalizzato a seconda delle proprie necessità, ricordandosi che, in caso di chilometri aggiuntivi, sarà addebitato un costo extra per la percorrenza eccedente. 

In genere, è possibile scegliere tra 10mila e 30mila chilometri all’anno in base all’utilizzo dell’auto e alle proprie esigenze di mobilità, ma alcune compagnie propongono anche dei contratti a chilometraggio illimitato.

Un’ulteriore caratteristica personalizzabile sono i servizi aggiuntivi compresi nel canone mensile. Il contratto standard, infatti, include la polizza RCA, l’assicurazione PAI per gli infortuni del conducente, l’assistenza stradale e la manutenzione ordinaria e straordinaria. 

Naturalmente, è possibile aggiungere altri servizi opzionali, come il cambio stagionale delle gomme per sostituire gli pneumatici estivi con quelli invernali e viceversa, oppure delle coperture assicurative extra come la tutela legale.

Chi deve pagare il bollo delle auto noleggiate a lungo termine


Una questione importante da conoscere prima di noleggiare una vettura a lungo termine riguarda il bollo auto, ovvero la tassa automobilistica obbligatoria su quasi tutti i veicoli. Le uniche eccezioni al pagamento del bollo interessano le auto elettriche, vetture ecologiche che in molte regioni italiane usufruiscono dell’esenzione per 5 anni, oppure i veicoli storici e quelli destinati alla mobilità dei disabili.

In tutti gli altri casi, è necessario corrispondere la tassa automobilistica ogni anno, effettuando il pagamento entro il mese successivo alla scadenza dell’ultimo bollo o del mese di immatricolazione. 

Come previsto dal DL n.124/2019, con il noleggio a lungo termine il pagamento spetta all’utilizzatore del veicolo, quindi il locatario del mezzo, perciò per tutte le vetture per cui è richiesto il versamento della tassa automobilistica l’utilizzatore dell’auto deve occuparsi del pagamento durante il periodo in cui usufruisce del mezzo.

Si tratta dell’unico costo a carico dei clienti del noleggio auto a lungo termine, infatti trattandosi di una formula tutto incluso nel canone mensile sono comprese tutte le spese di assicurazione e manutenzione. Rimane dunque una soluzione molto comoda, pratica e conveniente per la mobilità, con la possibilità di guidare una macchina sempre nuova, efficiente e dotata di tecnologie e sistemi di sicurezza all’avanguardia senza stress o particolari incombenze. 

LEGGI ANCHE

WhatsApp-Image-2024-06-10-at-12.16
Un orso bruno marsicano trovato morto tra Scanno e Rocca Pia: non si esclude l'avvelenamento
IMG-20240610-WA0009
Castello baronale dei Colonna occupato da soldati spagnoli
Una cascata di fiori riempie i cuori di gioia: giornata di raccolta fondi a Pescina
"Abitare in città. La domus di San Benedetto dei Marsi", il 15 Giugno visite gratuite per le Giornate Europee dell’Archeologia
Luco dei Marsi ha festeggiato i suoi quarantenni, sindaca De Rosa: "La nostra sala consiliare si è riempita di bellezza, sorrisi, allegria"
Chiuso il sentiero n. 6 di Monte Velino, CAI Avezzano: "Le forti piogge lo rendono esposto al pericolo frane"
100 anni fa veniva ucciso Giacomo Matteotti, un ricordo dell'eroe dell'antifascismo
Numero esiguo di alunni, chiude la scuola di Villetta Barrea: il "mondo a parte" con un finale amaro
franco
Lo spettacolo teatrale "L'italiano in scena - Ritorno ad Itaca"
alessandro piccinini
Kids having fun together in park
Orso trovato morto, AIDAA presenta un esposto: "In caso di avvelenamento, si cerchi nel mondo dei tartufai"
IMG-20240609-WA0037
Il coro parrocchiale di San Giuseppe di Pescina partecipa al IV incontro internazionale delle Corali in Vaticano
6416630_03085642_carabinieri
Lavori di messa in sicurezza del sottopasso di via Aquila ad Avezzano
SISEF (Società Italiana Selvicoltura ed Ecologia Forestale terremarsicane
WhatsApp Image 2024-06-08 at 21.55
bagnino fisa
IMG_2588
Un orso bruno marsicano trovato morto tra Scanno e Rocca Pia: non si esclude l'avvelenamento

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Antonio Marziani
Antonio Marziani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Palmira Paris
Palmira Paris
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Fernando Damiani
Fernando Damiani
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Ubalda Lanciotti
Ubalda Lanciotti
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Ezio Galassi
Ezio Galassi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elena Coco
Elena Coco
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.