‘No al Commissariamento di Avezzano’: l’appello di 19 Sindaci marsicani



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – “I sottoscritti sindaci marsicani, senza alcuna intenzione di interferire nei rapporti politici e di coalizione all’interno del Comune di Avezzano, fanno appello al senso istituzionale dei consiglieri comunali e di tutte le forze politiche del capoluogo della Marsica, affinché si impedisca un commissariamento rischioso per tutto il territorio”. E’ quanto si legge in una nota a firma dei Sindaci marsicani di Aielli, Celano, Trasacco, Ovindoli, Collarmele, Cerchio, Trasacco, Ortona, Bisegna, Lecce, Gioia, San Benedetto, Scurcola, Magliano, Tagliacozzo, Capistrello, Civita, Cappadocia, Sante Marie.

“Viviamo una fase estremamente  estremamente delicata per gli interessi marsicani, e l’arrivo di un commissario prefettizio potrebbe rallentare la risoluzione di numerosi e fondamentali problemi del nostro territorio quali, la nota situazione del CAM, la battaglia per la difesa  del Tribunale di Avezzano, la battaglia contro gli aumenti delle tariffe autostradali, la questione rifiuti,  la costruzione del nuovo ospedale, il peso del territorio nelle scelte di politica sanitaria e in ultimo la stessa leadership politica marsicana, soprattutto se messa in relazione  alla penuria di rappresentanti istituzionali locali scaturita delle ultime elezioni”.

“Facciamo questo appello nell’auspicio che il comune di Avezzano , senza commissario, porti finalmente alla creazione sostanziale di una città territorio marsicana con a capo il comune demograficamente più rappresentativo, unico strumento, quest’ultimo , per la tutela e la crescita del nostro territorio”.




Lascia un commento