Arriva ad Avezzano il rivoluzionario Metodo Loney per curare mal di schiena, torcicollo, scoliosi ed ernia del disco

newsletter borriello

Il metodo, si fonda su una riprogrammazione posturale costruita nel rispetto e nel potenziamento della simmetria naturale del corpo.

Grande novità ad Avezzano: presso lo studio del dottor Roberto Borriello, fisioterapista, in via Monfalcone n. 9, è possibile effettuare trattamenti rivoluzionari ed estremamente efficaci basati sull’innovativo Metodo Loney, riconosciuto dal CONI e dall’Università D’Annunzio di Pescara. Si tratta di una recente metodica terapeutica posturale che, attraverso il movimento simmetrico degli arti, l’utilizzo della memoria e il miglioramento della coordinazione, aiuta a risvegliare e rinforzare l’equilibrio psico-fisico del paziente e prepara il corpo ad ogni tipo di attività fisica. Il dottor Borriello è l’unico professionista di Avezzano autorizzato a impiegare il Metodo Loney che ha appreso attraverso un percorso formativo specialistico.

La tecnica passa attraverso l’utilizzo di quattro diversi attrezzi. Il primo strumento di cui il dottor Borriello si avvale è denominato Rebirth. Si tratta di una panca traforata sulla quale sono inseriti dei pioli in legno che consentono di lavorare, in modo completo e simmetrico, sull’allungamento statico e il rinforzo dinamico di arti e tronco.

Particolarmente efficace per la cura di mal di schiena, torcicollo, scoliosi ed ernia del disco

 Lo strumento messo a punto da Loney, ideatore e iniziatore del metodo che prende il suo nome, consente di ripristinare il fisiologico movimento di torsione laterale destra e sinistra, di rinforzare i muscoli degli arti superiori tramite piegamenti eseguiti sempre in perfetta simmetria. E’ quindi efficace per il potenziamento dei muscoli del dorso tramite movimenti di estensione del tronco, dei quadricipiti femorali e dei glutei attraverso squat e affondi.

La fascia d’età che trae più benefici dalla terapia posturale basata sul Metodo Loney è quella che va dagli 8 ai 15 anni. Le posture sbagliate o il peso di zaini scolastici troppo pieni possono compromettere la salute dei più giovani. Per fortuna la struttura muscolo-scheletrica, in questa fase, è ancora in pieno sviluppo per cui sarà più semplice, grazie ad un’appropriata terapia, ripristinare la corretta simmetria vertebrale. Il Metodo Loney, infatti, risulta particolarmente efficace per la cura di mal di schiena, torcicollo, scoliosi ed ernia del disco. Inoltre è utilissimo per ristabilire la simmetria vertebrale, ridurre la tensione muscolare da stress, incrementare la mobilità articolare, aumentare la capacità funzionale dell’individuo, affinare la coordinazione corporea, migliorare l’elasticità muscolare, rigenerare l’equilibrio psico-fisico, perfezionare le abilità motorie, potenziare la forza muscolare, sviluppare le capacità di rilassamento e tonificare il corsetto addominale.

Il dottor Roberto Borriello, incluso tra gli operatori dall’ANOML (Associazione Nazionale Operatori del Metodo Loney), ha acquisito le necessarie competenze professionali per l’applicazione di questi innovativi principi terapeutici direttamente da Loney.

 Il paziente che inizia ad eseguire gli esercizi sulla panca Rebirth percepisce un immediato giovamento perché il suo corpo viene messo subito in asse: parliamo di un allungamento muscolare benefico, uno stiraggio piacevole e mai doloroso. Il metodo, infatti, si fonda su una riprogrammazione posturale costruita nel rispetto e nel potenziamento della simmetria naturale del corpo. Il lato destro e il lato sinistro andranno a lavorare nello stesso modo restituendo alla persona un equilibrio che con l’età, le posture scorrette, la vita sedentaria, gli allenamenti sbagliati e con la preferenza d’uso di un emisfero piuttosto dell’altro, è andato perso.

Il dottor Borriello provvederà a stilare un’anamnesi iniziale del paziente fondata su una serie di domande inerenti la sua professione, le sue abitudini, il suo malessere. Procederà poi con un’indagine sull’intensità del dolore e quindi con un’analisi posturale. La prima fase del Metodo Loney, quella statica, prevede un lavoro iniziale di riallineamento che andrà a risolvere le eventuali asimmetrie del corpo e, solo dopo aver raggiunto un accettabile grado di equilibrio, sarà possibile procedere con la fase successiva, quella dinamica, con l’esecuzione di esercizi specifici. Il Metodo Loney è adatto a persone di ogni età e si fonda su posture e movimenti ripetuti nel tempo ed eseguiti con costanza, utili a risolvere numerose e diffuse problematiche. E’ importante sottolineare che non presenta effetti collaterali di alcun tipo.