“Motus Terrae Motus Animi”: raccolta la somma a favore delle famiglie terremotate



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Era partito quasi in sordina, confidando davvero nella mano del Signore. Tuttavia contrariamente ad ogni aspettativa, così come nella migliore delle tradizioni, tassello dopo tassello si è realizzato un incredibile avvenimento culturale.

“Motus Terrae  Motus Animi “ una serata  ideata da Don Claide,parroco della Cattedrale dei Marsi  che ha trovato il sostegno organizzativo di  Alessandro  Franceschini,  Massimiliano De Foglio,  dell’associazione “ex allievi Liceo Torlonia” di Avezzano”, a loro si è poi unita Roberta Maiolini che con la propria esperienza radiofonica è riuscita a coordinare gli artisti.

Già, gli artisti! Straordinari!  Lino Guanciale  ha risposto immediatamente alla richiesta di partecipazione di Don Claide. Lui avezzanese DOC che,  pur se ormai famoso, non ha perso quella semplicità e umiltà che trasformano gli individui  in uomini.  A  lui si sono uniti i giovani cantanti  Ilaria Porceddu, Manuel Aspidi, Micaela che non hanno esitato un solo istante a partecipare allo spettacolo di beneficenza a favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma. Il Trio Cardoso,  composto dai  M° Alessandro Giancola, Guido Ottombrino e Massimiliano De Foglio ha contribuito con la propria maestria al perfezionamento dell’insieme.

Uno spettacolo di alta professionalità. La voce calda e coinvolgente di Lino Guanciale  ha condotto il pubblico in un percorso di grande riflessione, interpretando  lavori di Pavese, Leopardi, fino a travolgere di emozione con la lettura di un brano tratto dall’Apocalisse, in  perfetta sinergia con l’esecuzione del Trio Cardoso. Si sono distinti per la loro straordinaria bravura i giovani artisti Ilaria Porceddu, Manuel Aspidi, Micaela che hanno presentato brani scelti con accurata selezione, adeguati all’evento ed al luogo. Voci possenti, modulate, dolci, armoniose, intense, che hanno fatto vibrare i più reconditi pensieri.   Elegante e misurata nella presentazione della serata Roberta Maiolini che ben ha saputo fare gli onori di casa.

Applausi meritati da un pubblico entusiasta, a cui si è unito il Sindaco della Città, Giovanni Di Pangrazio.

La serata ha dato la possibilità di raccogliere la somma da destinare di 4.000,00 euro,   ottenuta con lo stacco di  426 biglietti per un importo di € 4.260,00 a cui sono state detratte le spese sostenute per l’allestimento.

Don Claide provvederà a suddividere equamente l’importo tra le due Diocesi  quella di Ascoli Piceno e di Rieti, cosi come determinato. Prossimamente consegnerà “brevi manu” la somma ai rispettivi Vescovi del territorio.

Notata l’assenza di molti che avrebbero dovuto esserci,  considerando  la finalità dell’evento.




Lascia un commento