Mobilitazione per il Parco Regionale Sirente-Velino, protesta a Rocca di Mezzo



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Rocca di Mezzo – Si è tenuto nel pomeriggio di ieri, a Rocca di Mezzo, il sit-in di protesta contro la proposta della Giunta Regionale di riperimetrazione del Parco regionale Sirente-Velino.

Fare Verde Abruzzo, l’Associazione di protezione ambientale, ha partecipato attivamente alla manifestazione di protesta.

Siamo a Rocca di Mezzo per dare voce a chi non vota, contro il taglio di 8.000 ettari di Parco Regionale Sirente Velino proposta dall’Assessore regionale alle aree protette. Orsi, lupi, cervi, aquile, camosci, grifoni non hanno partiti, giornali, megafoni ma sono fondamentali per mantenere quell’equilibrio ecologico dal quale dipende la nostra stessa vita. Ridurre i loro spazi vitali è un delitto nei confronti della vita e delle generazioni future” dichiara l’Associazione Fare Verde Abruzzo.

Oggi tocca a noi essere la loro voce contro una riperimetrazione proposta da alcuni comuni, senza alcun fondamento scientifico. Comuni che, a differenza della Natura, hanno l’arma del consenso elettorale. Oggi tocca a noi dare voce a chi non vota” conclude Fare Verde Abruzzo.

In prima linea contro il ridimensionamento del Parco Sirente Velino anche il WWF Abruzzo Montano.

Mobilitazione per il Parco Regionale Sirente-Velino, protesta a Rocca di Mezzo