Mobilità sostenibile casa – lavoro e casa – scuola, in arrivo dal comune di Avezzano Ecoincentivi per l’acquisto di bici e incentivi per studenti o lavoratori che utilizzano sistemi di mobilità alternativi all’auto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Con deliberazione del Commissario Straordinario n. 54 del 24/10/2019, adottata con i poteri del Consiglio Comunale, è stato approvato il programma operativo di dettaglio relativo al “Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa – lavoro e casa – scuola”, promosso dal Ministero dell’Ambiente  della Tutela del Territorio e del Mare. 

Il budget complessivo a disposizione per il Comune di Avezzano è pari ad € 136.775,00 di cui € 54.710,00 a valere su propri fondi comunali, con la previsione delle seguenti azioni:

  • Corso per Mobility Manager (in sinergia con gli altri Comuni);
  • Corsi di guida ecologica (in collaborazione con le autoscuole)
  • Attivazione del servizio “piedibus”
  • Acquisto di rastrelliere porta bici;
  • Ecoincentivi per l’acquisto di bici, bici con pedalata assistita (nuove o trasformazione di bici);
  • Acquisto di n° 2 auto ibride;
  • Attivazione corsa extra autobus a servizio di scuole e uffici nei mesi più freddi nella zona nord della città a costo ridotto;
  • Incentivi economici rivolti a studenti o lavoratori che utilizzano sistemi di mobilità alternativi all’auto (buoni mobilità);
  • Installazione di “bike-sharing” presso piazzale Kennedy.

Il programma è stato elaborato congiuntamente ai Comuni di L’Aquila, Sulmona, Celano e Pratola Peligna, sulla scorta di specifico Accordo di programma sottoscritto in data 04/01/2017 nel quale il Comune di Avezzano è stato individuato come capofila, mediante il quale sono stati definiti i seguenti obiettivi:

  • riduzione delle emissioni di gas serra  derivanti dai veicoli;
  • riduzione del numero dei veicoli privati;
  • favorire la mobilità ciclistica e pedonale;
  • migliorare il trasporto pubblico locale;
  • promuovere l’uso condiviso e multiplo dell’automobile;
  • disincentivare le soste degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici e delle sedi di lavoro;
  • formare gli enti (scuole guida, comuni, imprese) a politiche di mobility management, guida sicura e bassa emissione di inquinante;

L’importo complessivo del programma per tutti e cinque i Comuni coinvolti, ammonta ad €500.000,00, di cui € 300.000,00 coperti con finanziamento del Ministero dell’Ambiente e la restante parte con risorse del bilancio comunale.