Miglior miele dei Parchi dell’Appennino 2021, riconoscimenti anche a due produttori marsicani



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Abruzzo – Lo scorso 4 novembre sono stati premiati i vincitori dell’edizione 2021 di Mielinfesta! Giunto alla sua decima edizione lo storico concorso per la selezione dei migliori mieli dei Parchi dell’Appennino ha allargato la partecipazione altre tre aree protette nazionali: il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi ed il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano.

Quest’anno sono stati oltre 50 mieli di varie tipologie iscritti al concorso da ben 25 apicoltori. Il miele raccolto quest’anno, nonostante un’estate particolarmente calda e siccitosa, è risultato di ottima qualità soprattutto nella tipologia millefiori: merito questo della ricchezza di ambienti e fioriture che rendono unici questi luoghi in ogni stagione.

Ad essere riconosciuti come “Migliori mieli dei Parchi dell’Appennino” sono stati:

  • Miele millefiori –  1° posto per Piera Stefania Di Simone di Palombaro (CH), 2° posto per Rodrigo Zuppini di Teramo e 3° posto per Sergio Corridoni di Montefortino in provincia di Fermo. A Valerio Di Primio di Gioia dei Marsi (AQ) è andata la menzione speciale;
  • Mieli Millefiori di Montagna (oltre gli 800 m s.l.m.) – 1° posto per Giuseppe Falcone di Montenerodomo (CH), 2° posto per Remo Palmerio di Caramanico Terme (PE) e 3° posto per Anna Rita Muzi di Capitignano (AQ). Il premio speciale è andato a Simone Parisse di Celano (AQ).
  • Mieli uniflorali dell’Appennino – 1° posto per Ferdinando Bilanzola di Rocca S. Maria (TE) – miele di Acacia, 2° posto per Anna Rita Muzi di Capitignano (AQ) – miele di Castagno e 3° posto per Luca Ranieri di Santa Sofia (FC) – melata di abete. La menzione speciale è andata all’apicoltrice Vanessa Di Vito di Barrea (AQ), per il suo miele di ciliegio.
Fonte: Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise