Messaggi truffa ai danni di titolari di conti correnti bancari e postali

È stata rilevata una nuova campagna di phishing rivolta ai correntisti di Istituti bancari e postali. I malviventi nascondono la propria identità utilizzando sofisticati sistemi che consentono loro di creare indirizzi email o numeri di telefono riconducibili a istituti di credito realmente esistenti. In tal modo, l’utente viene contattato apparentemente dal proprio istituto di credito attraverso sms, e-mail o telefono e indotto a comunicare informazioni personali e credenziali di accesso del proprio sistema di home banking.

Talvolta, il correntista riceve un link che reindirizza al sito clone della banca dove, per accedere, bisognerà inserire le credenziali personali. In questo modo, i dati verranno carpiti dal truffatore e utilizzati fraudolentemente. La Polizia Postale ricorda che nessun istituto di credito chiederà mai di comunicare dati personali e bancari tramite messaggio, e-mail o telefono. Per inviare una segnalazione: https://www.commissariatodips.it/

Fonte: Commissariato di PS Online

Leggi anche