Mazzocchi e Alfonsi: corali marsicane, un plauso alle rappresentazioni natalizie



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Tra le varie manifestazioni che nel periodo natalizio allietano le fredde serate, sicuramente un  posto di rilievo è occupato dalle varie Corali che si esibiscono con la maestria che allieta l’ascolto risvegliando il gradevole ricordo di canti antichi che segnano il tempo e le nostre origini.
Senza azzardare classifiche si può affermare che ogni corale ha i connotati propri del paese di appartenenza e, come per la Corale X sinfonia di Pescasseroli, addirittura il piacere di varcare i confini nazionali esportando all’ estero, in Canada, le tradizioni musicali del nostro territorio in un apprezzato tour che ha emozionato molti nostri connazionali emigrati.
Altre rappresentazioni in tutte le chiese marsicane come, solo ad esempio, le Corali di Capistrello, che abbiamo avuto il piacere di ascoltare in occasione della consegna del Giglio d’oro a Medici senza frontiere o ancora le Corali di Paterno e Celano unite in  eventi musicali di pregevole livello.
Davvero è doveroso complimentarsi soprattutto nella consapevolezza che non si improvvisa nulla e dietro tanta maestrìa c’è sempre tanto studio e tanto impegno dei singoli e dei Maestri. Un impegno che nel tempo continua a tenere alta la peculiarità delle nostre origini, dei nostri dialetti, dei nostri luoghi, della nostra storia.



Lascia un commento