val-fondillo-1
   La Necropoli di Val Fondillo
La presenza dell’uomo nel nostro territorio è documentata sin dal Paleolitico tra 300.000 e 120.000 anni fa, quando quest’area era occupata da gruppi di cacciatori in cerca di cibo, quindi alla ricerca...
Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
Le rovine della sede della Banca Marsicana di Pescina distrutta dal terremoto del 1915
Pescina – Tra le fotografie che ci permettono di conservare la memoria di quanto avvenne nella Marsica a seguito della violenta scossa di terremoto del 13 Gennaio 1915 c’è anche quella che...
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Collarmele – Con l’arrivo del parere favorevole della Sovrintendenza, possiamo ufficializzare la partenza, a stretto giro, di alcuni frammenti delle maioliche della Chiesa di Madonna delle...
Castello baronale dei Colonna
Il sistema fiscale delle imposte nella Marsica vicereale dopo la peste del 1656
Lo studioso Ugo Speranza pubblicò alcuni rogiti del notaio Domenico Bucci (1658)  nei quali possiamo riscontrare la numerazione dei «fuochi» delle università di Avezzano, Collelongo, Trasacco, Luco...
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Marsica – Sullo storico Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria, Annate CXII-CXIII (2021-2022), pubblicato a L’Aquila, alle pagine 269 e 270 il prof. Alessio Rotellini descrive...
fulv
Aspetti della giurisdizione delegata nella Marsica durante il viceregno spagnolo e austriaco
Non è facile svolgere un’analisi sistematica e comparata che possa aiutarci ad arricchire e precisare il giudizio, a volte ancora troppo generico, sul dominio dei Colonna nel territorio marsicano durante...
Grotta di Sant'Agata
La grotta di Sant'Agata
Una grossa cavità naturale posta sul versante acclive della Serra di Celano grotta di Sant’Agata Sopra la parte sommitale della rocca della Turris Caelani, sotto una grande sporgenza rocciosa...
bcvff
Luigi Colantoni (1843-1925), canonico, vicario capitolare e ispettore ai monumenti
Questo articolo su Luigi Colantoni segue quello interessante dell’amico Fiorenzo Amiconi apparso su Terre Marsicane lo scorso 24 dicembre 2019 e vuole essere una integrazione ed un completamento di quanto...
Cerca
Close this search box.

Marsica. Piogge e neve a quote di bassa montagna dopo i primi di Novembre

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Beatrice Stornelli
Beatrice Stornelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cristina Fiocchetta
Cristina Fiocchetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio

Meteo: cosa potrebbe riservarci dal punto di vista meteorologico il mese di Novembre? Sarà un mese freddo, piovoso e nevoso per la stagione sciistica?

Con la NAO negativa e la QBO consenziente (ossia negativa), indici tele-connettivi insieme a OPI favorevole per via del basso flusso solare, nonché la AO ad ora più consenziente a minori irruzioni fredde e un Vortice Polare moderatamente compatto, segnalatori di cui vi parlai in un articolo nel quale si davano supposizioni riguardo il proseguire della stagione autunnale e gli inizi dell’Inverno, potrebbe confermarsi proprio Novembre, il mese autunnale più piovoso e freddo, dunque differente dalla siccità e delle brevi parentesi piovose e instabili che hanno interessato il mese di Ottobre. In effetti, l’Anticiclone delle Azzorre, potrebbe essere maggiormente consenziente nello sradicare le sue radici dal Mediterraneo e dai suoi bacini ma anche da gran parte dell’Europa centro-orientale e in parte occidentale ed, estendendosi in più fasi verso il Nord Atlantico, disponendosi lungo il meridiano di Greenwich, consentirebbe ai fronti freddi nord-atlantici, di essere più attivi e più propensi nell’invadere il Mediterraneo. In questo modo, si avrebbe l’alleviamento della depressione d’Islanda e, agganciandosi all’Anticiclone delle Aleutine, l’Anticiclone delle Azzorre a mo’ di promontorio fino al Nord Atlantico, favorirebbe la formazione di una vasta area depressionaria sul Nord Europa e sulla Russia. Con un campo anticiclonico “debole” sul Mediterraneo, invece decisamente rinforzato e propizio nel mese di Ottobre, all’iniziare del mese di Novembre, i bordi orientali dell’Anticiclone delle Azzorre di blocco sull’Atlantico, potrebbero agevolare gli impulsi d’aria inizialmente fredda, successivamente molto fredda e instabile di origine artica inviati dalla profonda area di bassa pressione sull’Europa centro-settentrionale e orientale verso l’Europa e il Mediterraneo. Da tale area depressionaria affluirebbero masse d’aria molto fredda artico-marittima seguita da perturbazioni a tratti anche intense sulla nostra penisola e sul bacino del Mediterraneo, attraverso le prime irruzioni d’aria artica di questo oramai concludersi stagionale che potrebbe rivelare l’altro volto della sua medaglia, quello più piovoso e a tratti nevoso anche a bassa quota, sia sulle nostre aree appenniniche che alpine. Essendo solo ipotesi riguardo soprattutto l’inizio di Novembre e il suo proseguire con la prima decade, ne torneremo sicuramente a parlare. Intanto, ecco che cosa vi ho riferito in un editoriale della fine di Agosto concernente una stagione che, per ora, non ha rispettato pienamente le sue caratteristiche, anzi ha aggravato la siccità con la cosiddetta “ottobrata”, ossia un periodo molto mite fuori stagione e qualche parantesi piovosa, fasi umide più frequenti a Settembre, il quale invece si è presentato a tratti caratterizzato dalle piovose correnti atlantiche:

Questa situazione è analizzabile mediante, per l’appunto, gli indici tele-connettivi, che ci consentono di fare supposizioni riguardo alcuni moti a lungo termine della circolazione atmosferica su una determinata area geografica: l’indice NAO (Northern Atlantic Oscillation), ad esempio, si trova, nell’ultimo mese, in costante diminuzione (NAO negativa), ciò indica la debolezza dell’alta pressione e la forte ingerenza delle correnti umide atlantiche dovuta all’abbassamento della pressione atmosferica avuto sul Nord Atlantico. La AO, nonché la QBO negativa, ci indicano invece un ingresso agevolato delle correnti artiche in Inverno, ipotesi che, dati alla mano, potrebbero essere smentite, vista la caoticità del nostro sistema atmosfera e i numerosi indici da monitorare, quale ad esempio l’indice OPI (October Pattern Index), di fondamentale rilevanza per lo studio della destrutturazione del Vortice Polare o della sua alta intensità, insieme alla AO (Artic Oscillation) e alla QBO, quest’ultima riguarda i venti ad alta quota, se provenienti da est essa è negativa e c’è una percentuale di probabilità che il Vortice Polare sia più debole e consenta irruzioni d’aria molto fredda verso le nostre latitudini, merito dei riscaldamenti stratosferici indotti dai venti favorevoli (ossia da est) che si sviluppano dall’Equatore verso il nostro Polo Nord.

Dunque, nonostante ci siano fattori che ce lo fanno ipotizzare, potremmo essere consenzienti ad una stagione autunnale in parte molto piovosa e fortemente temporalesca, invece torneremo a parlare di un Inverno che si fa presupporre con alcune fasi molto fredde e nevose.

author avatar
Riccardo Cicchetti

PROMO BOX

FB_IMG_1713639805184
FB_IMG_1713638172245
FB_IMG_1713637386912
Screenshot_2024-04-20-18-58-39-757_com.facebook
La giovane calciatrice Gaia Terra di Lecce nei Marsi sostiene un provino per il Sassuolo Under 15 femminile
Assessore regionale allo sport Mario Quaglieri
WhatsApp Image 2024-04-20 at 17.09
Confindustria L'Aquila Abruzzo Interno e Università insieme per la tutela della salute dei lavoratori
Trasformazione delle carcasse in risorsa alimentare per i grifoni: gli allevatori partecipano con interesse alla tavola rotonda di Massa d'Albe
DELEGAZIONE CINESE COMUNE AVEZZANO 19 APR. 2024 (1)
Il gol di Ortolini contro la Vigor D
vitt
multato
WhatsApp Image 2024-04-19 at 17.16
FRANCOBOLLO VESPA CLUB
Mirko Chiaversoli
Sorella madre terra
Di nuovo una discarica a cielo aperto nei Piani Palentini
"Gli orsi e la natura hanno bisogno di qualcuno che parli per loro": le buone pratiche per gli studenti secondo il PNALM
438680100_7138315859571333_439807985544414047_n
cunicoli di claudio
Screenshot_20240419_233233_Mediaset-Infinity
Torna dopo 13 giorni il treno Tua Pescara-Roma
|

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Beatrice Stornelli
Beatrice Stornelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Cristina Fiocchetta
Cristina Fiocchetta
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina