Lupo a Scurcola, il sindaco Morgante insieme al WWF per intraprendere sul territorio azioni a tutela della fauna selvatica

Scurcola Marsicana – La presenza di un lupo che, da solo, ha aggredito un piccolo gregge di pecore a Scurcola, ha messo in allarme gli amministratori e la popolazione del piccolo centro marsicano. Il sindaco Maria Olimpia Morgante che, subito dopo l’episodio, si è premurata di avvertire i Carabinieri Forestali e la ASL territoriale, oggi comunica di voler collaborare fattivamente con il WWF, la più grande organizzazione mondiale per la conservazione di natura, habitat e specie in pericolo.

L’animale, probabilmente affamato e giunto dai boschi e dalle alture circostanti, si è sorprendentemente avvicinato forse un po’ troppo a zone di Scurcola, come i Cappuccini e San Quirico, in cui la presenza umana è stabile e regolare. Valerio Marocchi, un giovane scurcolano che vive proprio in una zona di campagna e che ha sempre dimostrato una grande attenzione nei confronti degli animali e della natura, in generale, ha preso contatto con il WWF segnalando la presenza del lupo.

Così scrive la Morgante su Facebook: “Collaboreremo volentieri con il WWF per tutte le azioni che vorrà intraprendere sul nostro territorio a tutela della fauna selvatica. Gli allevatori sanno bene che si convive con questi animali e ad essi è affidato il compito di proteggere nel miglior modo possibile i propri animali“. I lupi ci sono sempre stati e hanno tutto il diritto di rimanere dove sono. A noi il compito di trovare le giuste modalità per proteggere i greggi o altri animali domestici perché con i lupi si può convivere.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00