Alla firma il protocollo d’intesa fa le regioni Lazio e Abruzzo con Ferrovie dello Stato per la realizzazione della linea veloce Roma – Pescara – L’Aquila

Avezzano – È fissata per domani, 3 marzo, al Ministero dei Trasporti, la firma del protocollo d’intesa fra Regione Lazio, Regione Abruzzo e Ferrovie dello Stato su iniziativa del Ministro Paola De Micheli

«Auspichiamo che ciò possa concretamente rappresentare il primo passo verso la realizzazione della linea ferroviaria veloce Roma-Pescara-L’Aquila, così come preannunciato dalla stessa Ministra De Micheli nel recente incontro ad Avezzano del 17 febbraio. Questo grazie all’azione del nostro Comitato, che ha portato alla ribalta la questione ferroviaria abruzzese e consegnato nelle mani del Ministro, ossia al Governo, uno studio di prefattibilità che sarebbe stato impossibile ignorare.» Dice la portavoce del comitato Mo.Ve.Te. Maria De Deo, nel comunicato diffuso, e aggiunge.

«Dopo anni di totale immobilismo, con giunte regionali guidate alternativamente da uomini di destra e di sinistra, il Mo.Ve.Te. sta dimostrando che solo la mobilitazione e l’iniziativa dei cittadini possono costringere la nostra classe politica ad occuparsi esclusivamente degli interessi della nostra regione, e non di quelli di partito, che inevitabilmente vedono l’Abruzzo quale agnello sacrificale, vaso di coccio fra vasi di ferro delle regioni più ricche e popolose.»

Se la linea veloce si realizzerà, sarà un successo tutt’altro che scontato, di tutto l’Abruzzo, fanno sapere dal comitato. Per loro, nessuna delle parti politiche potrà intestarsi il merito di questa iniziativa, tutti dovranno fare il loro dovere, e chi non lo farà, sarà di certo duramente punito al momento opportuno dai cittadini.

Inoltre, chiude la De Deo. «Tutte la parti politiche dovrebbero oggi recitare il mea-culpa per aver dovuto attendere l’iniziativa dei cittadini perché si ottenesse, quantomeno, un primo risultato.»