Le prime orchestrine di jazz e rock’n’roll nella Marsica



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Marsica – I primi complessi musicali in Abruzzo cominciarono a suonare tra il 1956 e il 1960, imitando gruppi americani come Buddy Holly and The Crickets, Chuck Berry, The Platters, Elvis Presley e Bill Haley and His Comets.

Ad Avezzano una delle prime “orchestrine” in piena attività al Circolo dei Marsi, fu la New Orleans Jazz Band, subito seguita da The Crazy Boys, The Manhattan Boys, Luco’s Dancing Boys, The Four Boys; dagli aquilani Blue Boys Rocker’s, dal teramano Nino Dale, dal Quartetto Visco, ecc.

Nel mio libro, ho voluto ricordare il contributo dei fratelli Bonanni, perché furono i “pionieri“, insieme ai fratelli Antoniani, De Meo e Gino Santilli, di questa musica suonata coraggiosamente tra jazz, dixieland e rock’n’roll nella Marsica “addormentata” di quegli anni.