Le più belle spiagge nella zona di Olbia: consigli per vedere tanto e spendere poco



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

La Sardegna è sicuramente una delle mete più ambite per le vacanze, specie quest’anno che tutti punteranno allo Stivale. In molti pensano che si tratti di una destinazione troppo costosa, ma in realtà, come per ogni altra destinazione, è solo questione di organizzarsi. Una delle mete più accessibili e appetibili dell’isola di Sardegna è sicuramente la zona nord orientale, nei pressi di Olbia. Il motivo è che questa città è quella alla quale in tanti giungono con il traghetto dalla terraferma. 

In Sardegna ci si può di certo arrivare anche con l’aereo, ma di fatto tutti optano per il traghetto per i tanti vantaggi che si hanno. In primis il costo, che è decisamente più basso a conti fatti, il vantaggio di portare con sé il proprio veicolo e, infine, il fatto che si fa una sorta di piccola crociera durante la traversata, cosa di certo godibile. 

Fra i più gettonati e prenotati sono di certo i traghetti Grimaldi Livorno Olbia perché si tratta di un’ottima compagnia, con tante opzioni d’orario ed eccellenti servizi. La partenza da Livorno è comoda per tutto il Nord Italia e per il Centro, zone dalla quale confluiscono la maggior parte dei turisti. Per accaparrarsi i prezzi migliori consigliamo di cercare l’opzione migliore fra i traghetti Livorno Olbia su traghetti-sardegna.it.

Le più belle spiagge intorno ad Olbia

Trovato un alloggio nella zona di Olbia, comodi comodi all’arrivo e poi al termine del soggiorno per riprendere il traghetto, è possibile muoversi con il proprio mezzo di pochi chilometri per godersi le spiagge più belle e, credeteci, quell’area ne ha in abbondanza. Olbia, tra l’altro, è molto bella, animata e vivibile ed anch’essa è dotata delle sue belle spiagge, benché non di certo selvagge.

Le Saline

Vicinissima ad Olbia questa spiaggia è perfetta il giorno dell’arrivo o della partenza. Si tratta di un’ampia spiaggia con la sabbia granulosa e rossiccia, ottima per qualche bagno e per le passeggiate sul bagnasciuga. Meno per i bimbi, visto che degrada veloce arrivando in pochi metri a 2 metri di profondità. La spiaggia è frequentata dagli amanti degli sport d’acqua, come sufisti e velisti.

La spiaggia del Dottore

 Bella e di certo da vedere è anche la spiaggia del Dottore. Si tratta di un piccolo angolo di paradiso circondato dal verde, immerso fra splendide rocce in granito. La sabbia è bianca e fine, con qui e là ciottoli colorati e un mare cristallino di un bel turchese. Questa spiaggia per i fondali ricchi di pesci è molto amata dagli appassionati di snorkeling e pesca subacquea.

Lido di Porto Istana

La spiaggia di Porto Istana è un piccolo angoletto di paradiso a cui si arriva dopo pochi passi a piedi. Immersa fra le rocce essa è una spiaggia abbastanza grande, con la sabbia sottile e bianca ed un fondale che degrada piano piano. Le acque sono di un bel verde smeraldo. Di fronte a questa si trova l’Isola di Tavolara, che appare come un dinosauro dormiente in acqua. La spiaggia è perfetta sia per gli amanti della tintarella, che per le famiglie o gli amanti di sport come windsurf, canoa, acquascooter e altri.

Spiaggia Punta Molara

La caletta di Punta Molara è un piccolo gioiello sardo costituito da spiaggette di sabbia bianca alternate da scogliere. Il panorama con l’Isola della Molara è spettacolare e, per fare quattro passi, è possibile fare una passeggiata nei Giardini della Macchia Mediterranea poco distanti. Un parco didattico con tante specie botaniche che appassionerà grandi e piccoli, con la sua varietà, i suoi colori ed i suoi profumi.