L’Associazione “Dogs & Horses” propone la nascita di un’unità cinofila nella Marsica per i soccorsi

Avezzano – Quando ad essere in gioco sono le vite umane, un amico a quattro zampe può fare la differenza. È il caso del soccorritore e istruttore delle unità cinofile della Croce Rossa Italiana, Marco Motta e del suo cane Spike, un border collie che da oltre 11 anni lo affi

anca nelle numerose operazioni di soccorso nelle zone colpite da calamità naturali, tra cui il terremoto del 2016 ad Amatrice. Nasce proprio da quelle macerie l’ispirazione per il libro “Io e Spike”, edito da Sperling & Kupfer, scritto con il contributo di Jonathan Arpetti e presentato ad Avezzano nella sala “Nicola Irti” dell’ex scuola Montessori, grazie all’iniziativa organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica “Dogs & Horses” di Licia Monaco che ha la sua sede a Massa D’Albe.

L’evento, condotto da Alessandro Martorelli, ha visto la partecipazione dell’ex sindaco di Amatrice e attuale consigliere in Regione Lazio, Sergio Pirozzi con il presidente del comitato CRI di Amatrice,Giuseppe Pignoli, del Comune di Avezzano con gli assessori Leonardo Casciere e Pierluigi Di Stefano e dell’amministrazione di Massa D’Albe con il sindaco Nazzareno Lucci e il suo vice Pier Pinto Di Carlo. Tra i presenti anche la vice presidente nazionale della Croce Rossa, Maria Teresa Letta, il sindaco di Lecce nei Marsi, Gianluca De Angelis e il vicesindaco di Magliano dei Marsi, Domenico Cuchiarelli.

“L’impegno delle unità cinofile nelle situazioni di emergenza è impagabile”, ha dichiarato Pirozzi, “Queste iniziative vanno sostenute nell’ordinaria quotidianità, perché aggiungono un tassello importante verso l’obiettivo della prevenzione”.

“Nonostante le tecnologie sempre più avanzate”, ha aggiunto il protagonista del libro, Marco Motta, “il cane rimane il miglior aiuto in queste situazioni. Con questo libro abbiamo provato a raccontare quello che c’è dietro al legame che si instaura tra il soccorritore e il suo amico animale e che scaturisce, quasi sempre, nel salvataggio o nel ritrovamento di vite”.

“La nostra è una nuova associazione dalla tante attività”, ha spiegato la presidente e organizzatrice dell’iniziativa, Licia Monaco, “Dogs & Horses, infatti, si occupa di formazione e informazione cinofila ed equestre. Dall’educazione dei cani nella gestione quotidiana, alla preparazione dei cani da ricerca e per gli IAA (interventi assistiti con gli animali), il tutto coadiuvato da formatori esperti e qualificati. Tra i tanti progetti in programma, le unità cinofile per il soccorso nella Marsica, è quello che ci sta più a cuore e speriamo che possa diventare presto realtà”.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend