t1

Comune di Gioia Dei Marsi

t2

Testi a cura di Salvatore di Salvatore
Nei dintorni del lago Fucino si sono rinvenuti segni di vita che risalgono alla notte dei tempi. Si tratta per lo più di reperti archeologici, attrezzi e tutto quanto appare sufficiente a dimostrare che questa regione dell’Italia centrale fosse abitata già nell’era mitologica. Tutto ciò è un’evidente dimostrazione che intorno a questo lago abbia vissuto un popolo che vi si era insediato da tempo immemorabile. Molto più tardi questa regione è stata chiamata Marsica. E Marso il popolo che l’abitava.

Successivamente, intorno al 1500 a.C., nel periodo italico, il popolo Marso si organizza e inizia a costruire capanne e quant’altro necessario alla sua sopravvivenza. I Marsi si riuniscono in piccoli centri o villaggi (Vici). Con la scoperta dei metalli si organizzano amministrativamente centri più grandi, sia sulle sommità dei monti (gli Oppida), sia più in basso, intorno al lago Fucino (i Vici). Gli Oppida erano centri fortificati, atti alla difesa del territorio, costruiti sulle alture dei monti circostanti.

I Vici erano insediamenti collocati più in basso rispetto agli Oppida, ed erano abitati dal popolo. In questo periodo l’Ascilum fa parte del popolo Marso, sia come fortezza sia più specificatamente come “asilo”, per incrementare la popolazione dei Marsi. Vi erano altri popoli vicini confinanti con i Marsi quali, i Sabini, i Peligni, Etruschi, Latini, Sanniti ecc.

avezzano t2

avezzano t4

L'Aschi dei Marsi

t3

avezzano t4

t5