L’ambulatorio di Pescina si trasferisce ad Avezzano, Stefano Iulianella “non abbiamo certamente paura di intentare una lunga battaglia contro questa Asl”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Pescina – L’ambulatorio di Pescina  a breve sarà sospeso e trasferito ad Avezzano, chiude cosi un’altra struttura importante a Pescina dopo la chiusura del pronto soccorso.

Sdegno sui social del Sindaco Stefano Iulianella e della popolazione, non solo di Pescina ma di tutta la Marsica est. In passato erano già stati dimezzati i servizi nel Poliambulatorio di Gioia dei Marsi togliendo la sede della guardia medica che diede una restrizione importante del diritto alla salute non solo alla popolazione di Gioia ma anche dei paesi limitrofi che sono stati costretti in seguito a rivolgersi a Pescina percorrendo una distanza di 15 km.
Se anche l’ambulatorio dei vaccini di Pescina chiude diventa un problema per tutti gli abitanti della Marsica.
Una situazione assurda che il sindaco Iulianella sta combattendo per contrastare queste decisioni e al suo seguito i molti marsicani che si vedono privare ancora una volta di altri diritti per la loro salute e quella dei loro cari.
L’annuncio del Sindaco di Pescina è è  stato chiaro, sarà un’altra battaglia contro la Asl.
” ho ricevuto notizia che la nostra Asl sta disponendo la sospensione delle attività svolte nell’ambulatorio per le vaccinazioni di Pescina predisponendone il trasferimento ad Avezzano.
Insomma, da una struttura con entrata dedicata, isolata dal resto dell’edificio, ospitante i servizi che rimangono del presidio sanitario di Pescina, ad una con utilizzo promiscuo come quella del Distretto di Avezzano. È incredibile. Viva la sicurezza..
Era questo l’interesse concreto ed attuale ad utilizzare il nostro Presidio da parte della Direzione aziendale?
Stiamo lottando conto il virus del Covid-19, non abbiamo certamente paura di intentare una lunga battaglia contro questa Asl”.