La sanità marsicana di fronte alla terza ondata pandemica, che fare?

Avezzano – Le criticità di una rete sanitaria alle corde, i limiti strutturali di un settore che, depauperato negli anni, resiste ancora grazie al senso di responsabilità di medici e paramedici costretti a lavorare in condizioni estreme.

I ritardi e l’indolenza di un apparato burocratico amministrativo che mette in discussione il diritto alla salute.  Le incongruenze e le opacità della politica regionale che hanno creato fratture all’interno del così detto, parlamentino dei sindaci, divisi come non mai sulle risposte da offrire al territorio.

Ne parliamo con Nazzareno Di Matteo, imprenditore e animatore, insieme ad altri, del Comitato per l’Emergenza Avezzano Covid-19. Il C.E.A. è espressione di una cittadinanza attiva che si propone di interloquire con le istituzioni, a partire dall’amministrazione di Avezzano, con l’obiettivo di suggerire proposte utili alla comunità.

Servizio video Manual Conti