La replica di Giacomo Di Domenico al sindaco Di Pangrazio



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. “La risposta irata, scomposta, diffamante, intimidatoria e ricca di bugie del Sindaco Di Pangrazio, dimostra che abbiamo messo il dito nella piaga. Rispetto alla scelta del sindaco, di ricomprendere Avezzano all’interno del parco Sirente-Velino, siccome “siamo sereni” ma soprattutto in democrazia, sulla questione abbiamo espresso il nostro parere”.

La replica a Di Pangrazio arriva da Giacomo Di Domenico, che continua:” Abbiamo disturbato “il manovratore”? Credo di si, visto il riemergere del cumulo di baggianate da parte dei soliti. Vecchia tecnica: si spara nel mucchio per distrarre l’attenzione dal vero problema. Ma lo si è fatto con le polveri bagnate!!! Come si fa’ a chiedere sig. Sindaco, “dove si trova la sede dell’Atc”? Domanda ridicola!Evidentemente quella dei cacciatori è una categoria il cui parere proprio non le interessa, visto che nessuna delle nostre associazioni è stata incontrata, tantomeno l’Atc di Avezzano che le ricomprende tutte ed è, nel settore di competenza assegnatogli dalla legge, portatore qualificato di interessi.

Provi a chiedere ai cacciatori se sono d’accordo sull’entrata di Avezzano nel Parco: io l’ho già fatto!!! Ma lei non sa nemmeno dov’è l’ATC.! Che pure ha sede ad Avezzano dal 1995! La informo che i Comuni del Parco Sirente-Velino vogliono uscire dal parco perché finora ne hanno conosciuto solo i vincoli!!! E lei ci vuole entrare? No grazie. Quanto a “i corsi sono già pagati dalla Provincia”! Non risponderò io, può farlo più autorevolmente lei che come ex direttore generale della Provincia sa benissimo che i corsi non vengono assolutamente pagati dalla Provincia, che tra l’altro ancora non eroga i fondi ordinari dovuti.

Riguardo la trasparenza degli atti dell’ATC sappia che sono sempre stati a disposizione ed esibiti a richieste legittime. I nostri bilanci sono stati tutti regolarmente approvati dal Comitato di Gestione, corredati del parere favorevole del Collegio dei Revisori e regolarmente inviati alla Provincia per l’ulteriore controllo come per legge; ma siccome “stiamo sereni”, li pubblichiamo anche sul nostro sito, dove, per sua informazione, sono indicati anche tutti i nostri recapiti, così se vorrà potrà apprendere dove siamo.

Signor Sindaco, sulla mia trasparenza e quella di tutti i componenti del Comitato di Gestione che mi onoro di presiedere, parlano le sentenze di archiviazione del Tribunale di Avezzano seguite a pretestuose denunce mirate a denigrare l’operato dell’ATC e soprattutto il mio. Mi rende giustizia e ne sono orgoglioso, un passo della sentenza che mi riconosce di aver agito “quale presidente di organismo collegiale deliberativo, legalmente e coralmente nel rispetto della normativa di riferimento”.
Signor Sindaco, le auguro di poter risolvere i suoi problemi con la giustizia, così come li ho risolti io”.

 

Di Domenico (Atc Avezzano): “Avezzano nel Parco? Di Pangrazio deve dare posti nel CdA?”

 

Coalizione Di Pangrazio a Di Domenico: “stia sereno, noi le proposte le valutiamo”




Lascia un commento