La pandemia riparte sulla costa, Marsilio emana misure restrittive per due settimane. Nuovi casi anche in Marsica



Avezzano – Il repentino aumento dei casi Covid-19 sulla costa, ha spinto il Presidente della Regione, Marco Marsilio, a emanare nella giornata di ieri, l’ordinanza n°6, che dispone una serie di restrizioni per i comuni di Pescara, Francavilla al mare, Montesilvano e Spoltore. Per due settimane, a decorrere dal 10 febbraio, sarà vietato entrare e uscire dai comuni, salvo per comprovate esigenze lavorative, di salute e per situazioni di necessità.

Saranno vietati gli assembramenti nelle piazze, nei centri storici e in prossimità degli esercizi commerciali. Gli ingressi all’interno dei negozi saranno contingentati secondo le disposizioni di legge. L’ordinanza inoltre, prevede che i comuni di Carsoli, Gessopalena, Torrevecchia Teatina, Bucchianico, Giulianova e Pianella siano sottoposti a monitoraggio intensivo.

A tal fine è stato conferito mandato alle Asl territorialmente competenti, di procedere con tempestività nel comunicare al Dipartimento Sanità gli esiti dei controlli effettuati, ciò per attivare, dove fosse necessario, le restrizioni per contenere la recrudescenza della pandemia.

Diversi i centri della Marsica che negli ultimi giorni hanno visto aumentare i casi di Covid-19, fra questi Carsoli, dove già il 5 febbraio scorso, il sindaco Velia Nazzarro, aveva emanato un’ordinanza con la quale era stata disposta la chiusura delle scuole. Contestualmente alla chiusura, è stata subito attivata la didattica a distanza che durerà fino al 20 febbraio.