t1

Comune di San Vincenzo valle Roveto

t2

Le confraternite erano delle libere associazioni di fedeli che si riunivano per zelare un determinato culto, ma soprattutto sono le prime organizzazioni sociali della chiesa. Esse coltivavano la propria spiritualità con pratiche devote regolate da statuti. La prima notizia sulla nostra confraternita e contenuta nella Visita pastorale fatta dal vescovo Marco Antonio Salomone il 6 ottobre 1598.

In quella circostanza il vescovo convoco gli aggregati per informarsi sulla vita religiosa della confraternita e li invito a provvedere alla sistemazione dell’altare maggiore e a contribuire all’acquisto di un calice d’argento d’orato. La confraternita aveva delle proprietà che consistevano in un appezzamento di terreno che misurava una coppa in località Cerreta, un altro terreno della stessa estensione lasciato da Vittorio Gualterra nel luogo detto Tufo e una casa nel “distretto della Rocca” confinante con Ortensio Chore e con l’ospedale. La confraternita risulta costituita fino al 1967.

Testi tratti dal libro Roccavecchia

Testi a cura di Don Rocco Bifolchi

avezzano t2

avezzano t4

La Confraternita del Santissimo Sacramento

t3

avezzano t4

t5