La Bolla di San Bartolomeo

Di seguito è riportato il testo della preziosissima “BOLLA INDULGENTIARUM SANCTI BARTOLOMEJ DE CIRCULO”, (bolla delle indulgenze di San Bartolomeo di Cerchio), rinvenuta dallo storico Angelo Melchiorre.

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Bolla delle indulgenze di San Bartolomeo
1) – Universis Christi fidelibus presentes licteras inspecturis. Nos Basilius Archiepiscopus Filimitanus thomas Etesiensis Monaldus civitatis Castellane jacobus Castellanensis Stephanis Opithensis Nicholaus Capritanis

2) – Nicolaus ortibulaensisjacobus Calcedomenis Symon Brugnatensis Angelus Nepensinus Valvensis johannes Ymolensis Angelus Sessulanis Fredericus Velvensis Johannes Imolensis Angelus Sessualanensis Maurus Arneliensis. Nicolaus Vicotionensis henricus Redestenensis Dei gratia amen Episcopi saluter in Domino sempiterna

3) – Ad divine laudis obsequium basilice Sanctorum in titulum eriguntur ut in eis que domus orationis exsistunt suffragia beathorum agninum implorentur, quorum presidiis Christi

4) – fideles eternj gaudii premia consequentur terrestris quiedem ecclesia celestis mansionis edificium representet et in hac exhiberi debet obsequium quo ad illam mansionem pro feli

5) – ciorem ascensum, possit aditus preparari A Cupientes igitur ut ecclesia Beati Bartholomei de Circulo Marsicanam diocesis Congruis bonoribus frequentetur et frequentantes pro temporali labore perpetue

6) – quietis mimere gratulentia(tur) et circa cam querentium dominicam tanto frequentiam devotio serveat quanto habuit ducis Spirituales thesaurus ibidem reperit in celesti Ierusalerm sibi perhempniter pro Futuros. Omnibus

7) – Vere penitentibus et confessis qui ad dorminicam ecclesiam in singulis subscriptis festivitatibus videlicet ipsius ecclesie Nativitatis. Circuimcisionis. Ephifanie Resurrectionis. Ascensioni Domini et Pentechostes.

8) – Nativitatis. Anunciationis. Purificationis et Assumptionis Beate Marie Glorje Beatorum Petri et Paul J Bartholomei et aliorum apostolorum. Comemoratione omnium Sanctorum. Nicolaì Martini. Augustini confessorum

9) – stephani. Blasii. laurencti Vincentii- Martini SanctiMichaelis Archangeli. Sanctorum Johannis Baptiste et Evangeliste Sanctarum quam. Katherine. Agnetis. Magdalene et Lucie Virgineum Sancte Anne et Helisabet et in ipsarurn

10) – festivitatibus octaburn Singulis diebus dominicis totium Anni. Singulis diebus totius quadragesime Oratione
devote accesserint vel qui in vigiliis beate Marie Beati johannis Baptistes et evangeliste Beatorum

11) – Apostolorum Petri et Pauli Bartholomei et in quolibet die Sabbati in Ecclesia predicta vigilaverint reverenter vel qui in Ecelesia eadem quando cantatur solempniter Salve Regina devote interernit et qui

12) – pro Animabus fidelium in Christo quiescentium orationem dominicam dixerint mente pia Ut ipsis qui fons est misericordie et pietatis et indulgentiarum largiter secum faciat in eterna vita

13) – misericorditer gratulari Et qui ad reparationem Luminaria. ornamenta sue alia necessaria ipsius ecclesia manus porrexerint Adiutrices Aut in bona sui corporis sanitate Aut etiam in extremis

14) – laborantes quicquam suarum predicte ecclesie legaverit facultatum dei Omnipotentis misericordia et bcatorurn apostolorum Petri et Pauli de sanctae Virginis Marie omniumquam Sanctorum

15) – Auctoritate confisi Singuli nostrani singulas quadraginta dierum jndulgentias de jniunctis eis penitentiis misericorditer in domino relaxamus dum modo diocesim voluntas ad id accesserit et corisensus

16) – In cuius i-ci testimonium sigillorum fecimus appositione muniri. Datum Rome anno domini millesimo Tricentesimo pontificatus domini Bonifacii Papae Octavi Anno sexto

A) – Nos Gabriel Maccafani Dei et Apostolice sedis gratia apponimus huic privilegio voluntatern nostram quia Episcopi Marsicanus ed Diocesim pariter et consensum daret numeros quadraginta dies ad singulatim (adsuntionis) domanda. In quorum fidem nostra subscriptione fecimus nostra propria manu

B) – apponimus positum sigillum datum in Circulo in domo domini Antonij Cole Petri Ciechi de Circulo parrocus et Rectoris pro nominatae Ecclesia Sancti Bartholomei die vigesima quarta martij Anno domini Millesimo quadragentesimo nonagesimo secundo. Ponteficatus Sanctissimi Domini nostri Domini

C) – Innocentij Papae Octavi Anno eius Octavo ac laudem Omnipotentus Dei.

Traduzione:

“Alla chiesa universale di Cristo per intercessione divina la presente lettera, dinanzi a noi Basilio arcivescovo Filimitano, Tommaso Etesiense, Monaldo di Civitacastellana, Giacomo Castellanense, Stefano Opitense, Nicola Di Capri, Nicola Cortibulense, Giacomo Calcedomeni, Simone Brugnatense, Angelo Nepenzino Di Valva, Giovanni Imolense, Angelo Di Sessa, Federico Valvense, Giovanni di imola, Angelo Di Sessa, Mauro di Amelia, Nicola di Vittorino, Enrico Redestense in grazia di Dío salutano il Vescovo nella grazia del Signore.
A Divine lodi obbediscono le basiliche erette in titolo dei Santi, come in esse trovano dimora le orazioni in suffragio dei Beati imploranti la pace.
Quanti rimangono fedeli in Cristo conseguiranno il gaudio dell’eternità e per di più a chi in terra si adopera nelle celesti mansioni di riutilizzare piccoli edifici per ivi mostrare obbedienza, il suo operato possa prepararvi l’ingresso.

A chi con ardore si recherà alla chiesa di San Bartolomeo di Cerchio nella Diocesi dei Marsi e, con i dovuti onori, frequentemente vi si recherà al tempo dei lavori, gestirà in perpetuo ringraziamenti e lì intorno lamenteranno del Signore, tanto frequentemente conservando lo spirito di sacrificio, quanto avranno in loro i doni dei tesori spirituali della chiesa e nello stesso luogo ritroveranno sempre la Gerusalemme celeste in futuro.

Chiunque, in vera penitenza, resa confessione nel giorno della domenica e sempre nella stessa chiesa, in occasione delle singole sottoscritte festività del Natale, della Circoncisione, dell’Epifania, della Pasqua di Resurrezione, dell’Ascensione del Signore e pentecoste, del Natale, dell’annunciazione della Purificazione ed Assunzione in gloria della Beata Maria dei Beati Pietro, Paolo, Bartolomeo e degli altri Apostoli, nonché nel giorno della commemorazione di Ogni Santi, di San Nicola, di San martino, di SanT’Agostino e dei confessori Santo Stefano, di San Biagio, di San Lorenzo, di San Vincenzo, di San martino, di San Michele Arcangelo, dei Santi Giovanni Battista ed Evangelista, delle Sante Caterina, Agnese, Maddalena e Lucia Vergine, di Sant’Anna ed Elisabetta e nelle ottave delle stesse festività, ogni giorno della domenica, di tutti gli anni, ed ogni giorno durante tutta la Quaresima devotamente pregando vi accederà ed a chi nelle vigilie della Beata Maria e dei Beati Giovanni Battista ed Evangelista e dei Beati Apostoli Pietro e Paolo e Bartolomeo ed in qualunque giorno del sabato, nella predetta chiesa, veglierà con riverenza, ovvero a chi nella stessa chiesa vi si recherà devotamente, cantando solennemente il Salve Regina ed a chi, nel giorno della domenica, reciterà piamente le orazioni per l’anima dei fedeli che riposano in Cristo, siccome egli è fonte di misericordia e pietà siano misericordiosamente riconosciute le indulgenze per la vita eterna.

E chi provvederà alla riparazione dell’edificio all’illuminazione, agli ornamenti o ad altri servizi e manutenzioni necessari alla stessa chiesa, ovvero servirà da ausiliario nella sua cura materiale, ovvero ancora in estremo con qualunque aiuto legherà le sue disponibilità alla predetta chiesa, confidando nella misericordia ed Onnipotenza di Dio, e dei Beati Apostoli Pietro e Paolo, della Santa Vergine Maria e di tutti i Santi e singolarmente alla nostra autorità, congiuntamente rilasciamo misericordiosamente quaranta giorni di indulgenza ai penitenti, purché vi si aggiunga il consenso del Vescovo.
A testimonianza di ciò facemmo apporre a questo privilegio il nostro sigillo,
Dato in Roma nell’anno del Signore 1300, anno sesto del pontificato di Papa Bonifacio VIII”.

“Noi Gabriele Maccafani in relazione a quanto ritenuto dalla Sede Apostolica nella Grazia di Dio, apponiamo a questo privilegio la nostra volontà, quale Vescovo della Diocesi dei Marsi, a concedere il consenso alla stessa concessione di numero quaranta giorni su esplicita richiesta.
In fede della nostra sottoscrizione apponiamo per mano nostra il sigillo. Dato in Cerchio nella casa, di Antonio Cola Pietro Ciechi di Cerchio, parroco e rettore della sunnominata chiesa di San Bartolomeo, il giorno ventiquattro marzo dell’anno del Signore 1492. Pontificato di Papa Innocenzo VIII a lode di Dio nostro santissimo Onnipotente”.

Vescovi sottoscrittori e componenti il Consilio pontificio in Anagni sono:
Basilio Fìlimitanis Tommaso Estense, Monaldo di Civita Castellana, Giacomo Castellanense, Stefano Opitense, Nicola Di Capri, Nicolo Cortibulense Giacomo Calcedomeni, Simone Brugnatense, Angelo Nepenzino Di Valva, Giovanni Imolense, Angelo Di Sessa, Federico Valvense, Giovanni di Imola, Angelo Di Sessa, Mauro di Amelia, Nicola di Vittorino ed Enrico Redestense.