Kimera rock festival, bodyguard stende un minorenne con due pugni in faccia



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Presumibilmente stizzito dagli insulti di un ragazzino arrivato al centro fieristico per seguire un concerto, scende dal palco e lo stende con due pugni in faccia. Attimi di panico, ieri sera, al Kimera rock festival, in occasione del concerto del famoso rapper Gué Pequeno.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti degli agenti del commissariato di Avezzano, sul posto per un servizio di ordine pubblico, mentre il cantante si esibiva, in tarda serata, durante l’evento organizzato al centro fieristico del nucleo industriale, uno dei suoi accompagnatori addetti alla sicurezza, ha raggiunto un ragazzino e lo ha raggiunto al volto con due colpi. Le motivazioni dei gesto non sono chiare e vanno comunque dimostrate.
Si tratta di un minorenne di origine marocchina, già noto alle forze dell’ordine, per diversi episodi di cui si è reso protagonista in passato. Qualche mese fa, un episodio tra gli altri, fu denunciato dai carabinieri per aver creato il panico, insieme a un fratello, su un bus a Luco, dove fu picchiato l’autista.
Il minorenne è stato portato al pronto soccorso e curato al volto. E’ stato dimesso con qualche giorno di prognosi.
Gli uomini della squadra anticrimine del commissariato di Avezzano, diretti dal vice questore aggiunto Paolo Gennaccaro, hanno identificato il bodyguard e hanno stilato una relazione di servizio.
Sul posto sono intervenuti anche i volontari della Misericordia di Avezzano.
Il minorenne non ha presentato denuncia, almeno al momento.




Lascia un commento