Jacopo Sipari è il nuovo direttore principale ospite dell’opera di stato di Varna



Una notizia importante per la regione Abruzzo. Il direttore d’orchestra aquilano, Jacopo Sipari di Pescasseroli, è stato appena nominato per tre anni direttore principale ospite del Teatro dell’Opera e del Balletto di Stato di Varna in Bulgaria. La prestigiosa istituzione, tra le principali dell’Est Europa, ha deciso di offrire questo incarico al giovane maestro italiano dopo le fruttuose collaborazioni degli ultimi mesi che hanno visto Sipari realizzare importanti produzioni come Turandot di Puccini e Macbeth di Verdi con grandissimo successo di pubblico e critica.

Laureato con il massimo dei voti e la lode in direzione d’orchestra presso il Conservatorio “Tartini” di Trieste sotto la guida del grande direttore italiano Marco Angius, Sipari, ha già ricoperto importanti incarichi musicali in Italia e all’estero: già direttore principale ospite della Fondazione Festival Pucciniano, è direttore artistico di Sacrum International Festival, del Festival Internazionale di Mezza Estate e di Opera Viva Festival in Azerbaijan.

Professore di Formazione Orchestrale presso il Conservatorio “Martucci” di Salerno, il maestro aquilano ha dedicato buona parte della sua carriera musicale alla musica di Giacomo Puccini e alla musica sacra. 

Direttore invitato sui podi di alcune tra le più importanti orchestre come Israel Symphony Orchestra, Qatar Philharmonic Orchestra, Athens State Orchestra, Cairo Symphony Orchestra, Saarbrücken State Orchestra e Leipziger Symphonieorchester insieme a quelle dei Teatri d’Opera di mezza Europa, in Italia è salito sul podio, tra le altre, di Orchestra Regionale della Toscana (ORT), Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra Filarmonica del Teatro di Verdi di Salerno, Orchestra Filarmonica B. Bartoletti, Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari, Orchestra Filarmonica Pucciniana di Torre del Lago, Orchestra Sinfonica Abruzzese (ISA).

Ha collaborato con alcuni tra i più grandi cantanti del mondo come Josè Cura, Anna Pirozzi, Dimitra Theodossiou, Angela Gheorghiu, Roberto Scandiuzzi, Kamen Chanev, Kiril Manolov, Anna Maria Chiuri, Donata d’Annunzio Lombardi, Fiorenza Cedolins, Luciano Ganci, Alberto Gazale, Carlos Almaguer e con solisti come Ilya Grubert, Michele Campanella, Stefan Milenkovich, Alessandro Quarta, Giuseppe Albanese.

Ha diretto gran parte del repertorio operistico italiano in numerosissimi teatri in tutto il mondo ed è un apprezzato direttore anche del balletto. 

A Gennaio 2020 vince il premio Premio speciale Golden Opera per la New Generation degli Oscar della lirica attribuitogli dalla Confederazione Lirica dei Teatri d’Opera italiani come uno dei più promettenti giovani direttori d’orchestra nel firmamento operistico italiano. 

Due lauree, due dottorati di ricerca, uno in diritto penale e uno in diritto canonico con specializzazione in lingua latina, ha conseguito il titolo di Avvocato. E’, inoltre, uno dei pochissimi  Avvocati del tribunale della Rota Romana.

“Sono particolarmente grato alla sovrintendenza del Teatro nella persona della Sig.ra Daniela Dimova e al Consiglio di Amministrazione per questa nomina. Sono molto legato alla Bulgaria dove lavoro da molto tempo e sono sicuro che la nostra collaborazione sarà davvero intensa e ricca di bellezza”.

Il Maestro aprirà la stagione estiva del Teatro sul Mar Nero in Giugno con un grande gala opera dedicato a “le donne di Puccini” con Donata d’Annunzio Lombardi per poi proseguire con Nabucco di Verdi con Julian Kostantinov e Carlos Almaguer nel ruolo del titolo.



Leggi anche