Incredibile in casa Avezzano, neo d.s. e neo allenatore esonerati ancor prima di iniziare la stagione

Avezzano – Una storia che ha dell’incredibile. L’Avezzano Calcio, a stagione ancora non iniziata, ha deciso di esonerare il neo allenatore, Stefano De Angelis, ed il neo direttore sportivo Paolo Staffa.

Sono di poco fa i due comunicati ufficiali, pubblicati dalla società di via Ferrara, che rivelano la scelta di Luciano D’Alessandro di sollevare dall’incarico, a pochi giorni dall’inizio della preparazione, sia tecnico che d.s., figure mai veramente apprezzate dai tifosi che ne avevano chiesto l’allontanamento già dopo le primissime mosse.

Negli ultimi giorni D’Alessandro aveva già preso le distanze da alcune dichiarazioni di Staffa riguardanti il mercato e il caso Fanti, vera miccia della polveriera, e ora il patron biancoverde ha optato per la separazione.
Staffa aveva rilasciato un’intervista per Il Centro in cui aveva raccontato la sua versione circa l’addio di Federico Fanti, riaprendo le porte al capitano per un eventuale ripensamento, parole smentite in primis dall’ex portiere e poi, come su detto, dal presidente del club marsicano.

Ecco i comunicati ufficiali:

Dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi del DS Paolo Staffa, in merito al calcio mercato e soprattutto riguardanti il rapporto con la curva Nord, il presidente Luciano D’Alessandro, prese le distanze da quanto affermato dal sopra citato, ha preso la decisione di interrompere ogni tipo di rapporto collaborativo tra L’Avezzano Calcio e Paolo Staffa.

Stefano De Angelis non sarà alla guida dei biancoverdi nella stagione 2019/2020: si sottolinea che tale decisione è avvenuta in modo pacifico e di comune accordo tra il presidente dell’Avezzano Calcio, Luciano D’Alessandro, e il tecnico De Angelis.
Si ringrazia De Angelis per la sua disponibilità, espressa fin dal primo momento e si augura a Lui una buona stagione calcistica.

Una vicenda a dir poco singolare (considerando l’entusiasmo iniziale nelle presentazioni di Staffa e De Angelis e il mancato in bocca al lupo nel congedare il dirigente) che si spera non vada a compromettere, nemmeno in minima parte, i progetti per la prossima stagione.