Inciviltà ai tempi del Coronavirus, sporcizia e rifiuti nei pressi di un supermercato



Avezzano – Nonostante in giro ci siano meno persone, nonostante si stia vivendo un periodo che dovrebbe essere di maggiore responsabilità personale, sembra proprio che la maleducazione sia rimasta quella di sempre. Lo dimostrano le immagini che riceviamo da una nostra lettrice che, indignata, ci fa rilevare le condizioni in cui è ridotto il suo cortile: guanti di plastica, cicche di sigarette e cartacce varie disseminate ovunque. Sono rifiuti e sporcizia che la gente abbandona tranquillamente in giro, dopo aver fatto la spesa, e che finiscono ovunque capiti, quindi anche attorno alla sua abitazione che, guarda caso, si trova in prossimità di un supermercato di Avezzano.

Inciviltà ai tempi del Coronavirus, sporcizia e rifiuti nei pressi di un supermercato

L’inciviltà, come detto, non sembra aver risentito minimamente delle nuove e difficili condizioni di vita che tutti siamo costretti a subire e gestire ogni giorno. L’inciviltà si fa beffe di tutto e di tutti, continuando a imperversare serenamente, riprodotta e diffusa da individui incapaci di rispettare le basilari regole di una convivenza che possa dirsi civile. Basterebbe uscire dal supermercato, sfilarsi i guanti appena utilizzati e riporli nei cestini dei rifiuti presenti all’esterno di tutti i negozi. Non sembra poi così complicato.