Incidente sulla Marruviana, Alfonsi replica a D’Orazio



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

San Benedetto dei Marsi – “La Provincia dell’Aquila ha messo in sicurezza negli anni, con l’Amministrazione Del Corvo, i tre quarti della S.P 20 Marruviana, da Avezzano fino a Borgo Ottomila, e grazie a Dio non si muore più nei canali”. Così il consigliere delegato alla viabilità della Provincia dell’Aquila, Gianluca Alfonsi, replica al sindaco di San Benedetto Dei Marsi, Quirino D’Orazio, che, dopo il grave incidente di questa mattina, in cui sono rimaste coinvolte tre auto, si è appellato alla Provincia chiedendo “più concretezza e celerità su questo viadotto infernale”.

Negli ultimi due anni, da quando ricopro la carica di consigliere provinciale con delega alla viabilità, – ha continuato Alfonsi sono stati eseguiti 70 mila euro di lavori per il rifacimento dell’asfalto e della segnaletica, da Borgo Ottomila a San Benedetto dei Marsi, al fine di garantire degli standard minimi di percorrenza.

Dopo di che, sono stati stanziati 3 milioni di euro di risorse proprie per i lavori di allargamento e messa in sicurezza della strada da San Benedetto dei Marsi a Borgo Ottomila. La relativa progettazione è in fase conclusiva. I tempi sono stati lunghi poiché esistono vincoli di esproprio, archeologici e varianti urbanistiche.

A conclusione della progettazione, si procederà all’avvio della gara per i lavori. Tutto ciò con sole due unità di personale amministrativo, quale conseguenza della riforma Delrio. Mi preme, infine, sottolineare che conosco bene, forse meglio di tanti altri, le condizioni della strada poiché la percorro giornalmente come pendolare”.

[jnews_block_12 number_post=”1″ include_post=”378180″]