Incidente con una mucca vagante sull’autostrada A24: è Carlo Cherubini, storico difensore dell’Avezzano e della Fiorentina, il conducente della vettura attualmente ricoverato in gravi condizioni con la moglie



È Carlo Cherubini il conducente dell’automobile che domenica scorsa ha travolto una mucca vagante all’uscita di una galleria sull’autostrada A24 mentre procedeva con la moglie, Valentina Scarchilli, in direzione della capitale. L’impatto con il bovino, oltre ad aver distrutto l’automobile, ha provocato serie ferite ad entrambi: all’ex calciatore è stato riscontrato un trauma facciale mentre alla moglie un trauma toracico.
Attualmente la coppia si trova ancora al policlinico Umberto I in prognosi riservata. In condizioni più gravi la donna che attualmente si trova in coma farmacologico, mentre il marito è stato operato ed è cosciente. Entrambi non sono in pericolo di vita. Il bovino invece è morto sul colpo.
Gli agenti della polizia stradale hanno effettuato i rilievi per capire come l’animale abbia fatto ad oltrepassare le barriere ed a ritrovarsi in mezzo alla carreggiata.

Cherubini non è uno sconosciuto ad Avezzano: infatti il difensore classe ’77, dopo aver esordito a 17 anni in serie B con l’Ascoli, nella stagione 1995-1996 è tra i protagonisti della vittoria dell’Avezzano del campionato italiano di Serie C2 girone C. Allenato da Pino Petrelli, con la maglia bianco-verde colleziona 14 presenze in 1 anno, prima di trasferirsi al Teramo. In seguito gioca con varie squadre in serie C2 e con il Siena, nel 1999, in serie C1.
Nel 2002 torna a giocare in Serie B con la Salernitana, dove resta per un anno solare. A gennaio 2003 si trasferisce alla rifondata Florentia Viola, esclusa dal campionato di Serie B 2002-2003 per inadempienze finanziarie ed iscritta al campionato di serie C2 per meriti sportivi, dove contribuisce alla vittoria del campionato. L’anno successivo resta nel club toscano, nel frattempo riappropriatosi della storica denominazione di ACF Fiorentina, a seguito dell’iniziale promozione in serie C1 e poi della promozione d’ufficio in serie B, quando gioca 12 partite nel campionato cadetto contribuendo al sesto posto finale e alla promozione in serie A dopo lo spareggio interdivisionale con il Perugia. Alla Fiorentina gioca con importanti calciatori che hanno segnato la storia della Serie A come l’allora capitano Angelo Di Livio, Alessandro Diamanti, Fabio Quagliarella, Raffaele Longo, il compagno di reparto Alessandro Lucarelli, Francesco Magnanelli e Christian Maggio. Nel 2004 passa al Vicenza giocandovi una stagione e mezza in Serie B; nel gennaio 2006 gioca ancora in cadetteria con la Ternana rimanendo poi in rossoverde anche dopo la retrocessione in Serie C1. Successivamente gioca ancora in terza serie con le maglie di Ravenna, Perugia e Portogruaro. Dallo scorso agosto Carlo Cherubini è team manager del Rimini.

LEGGI ANCHE



Leggi anche