In provincia dell’Aquila controlli antimafia nel settore edile anche per gli appalti privati

L’Aquila – Prefettura e Associazione nazionale costruttori edili (Ance) insieme per rafforzare l’azione di prevenzione antimafia anche negli appalti privati, nella prospettiva di una maggiore tutela del rilancio economico del territorio.

Il prefetto del capoluogo abruzzese Cinzia Torraco ha sottoscritto, ieri, con il presidente dell’Ance L’Aquila Gianni Frattale, un accordo per dare attuazione sul territorio al protocollo d’intesa per la legalità e la prevenzione dei tentativi di infiltrazione criminale nel settore dell’edilizia, già stipulato dal ministro dell’Interno e dal presidente nazionale dell’Associazione.

L’Ance promuoverà, tra le proprie associate, l’adozione di regole di responsabilità nella scelta di fornitori e subappaltatori. Tra queste: la verifica dell’iscrizione alle white list o all’anagrafe antimafia e l’acquisizione della documentazione liberatoria. Le imprese aderenti all’Ance potranno stipulare contratti solo con soggetti in linea con le normative antimafia e dopo i previsti accertamenti. Alla stipula dell’accordo hanno preso parte anche il questore dell’Aquila e i vertici provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Fonte: Ministero dell'Interno

Leggi anche